Territorio

Musei Reali di Torino

436
Tempo di lettura: 4 minuti

I Musei Reali Torino, conosciuti anche come Polo Reale di Torino, sono un complesso eterogeneo che abbraccia storia e cultura. Riuniscono in un unico percorso museale: Palazzo Reale, Armeria Reale, Biblioteca Reale, Galleria Sabauda, Museo di Antichità, Sale Chiablese, Cappella della Sindone e infine i Giardini Reali.

Con un unico biglietto è possibile ripercorrere più di 2000 anni di storia: dal primo insediamento romano, alla Torino dell’Italia unificata.

I Musei Reali di Torino (ex Polo Reale)

I Musei Reali di Torino sono sempre stati il punto di partenza per visitare la città e approfondire la sua storia. Anche da un punto di vista spaziale, il complesso di musei che li compone orbitano attorno al Palazzo Reale, in piazza Castello, punto nevralgico della città.

Proprio da questo punto, dove convergono gli assi cardinali dell’antica città romana, si è sviluppato – negli anni – il tessuto urbano che ha ospitato principi e principesse, re e regine.

Dal 2016 l’insieme dei musei del Polo Reale ha acquisito il nome di Musei Reali Torino, assumendo una forma identitaria ben precisa. Visitare i musei reali vuol dire fare un viaggio nella storia, conoscere da vicino i personaggi che hanno contribuito a plasmare Torino ed entrare nei loro ambienti, tra sale sfavillanti e camere più intime.

Vuol dire ammirare l’arte e la bellezza di cui si circondavano, che sono ora patrimonio dell’umanità.

Si compongono di 25mila metri quadri di superficie museale, 3 chilometri di percorso e 400mila opere. Ogni anno ospitano quasi 600mila visitatori nazionali ed internazionali.

Una piattaforma digitale permette anche di esplorare e approfondire le meraviglie dei Musei Reali comodamente da casa attraverso un itinerario virtuale.

Come visitare i Musei Reali di Torino?

Con un unico biglietto si può accedere a:

Palazzo Reale

Palazzo Reale di giorno

Dimora dei duchi di Savoia e poi dei Re di Sardegna e dei regnanti d’Italia fino al 1946. L’origine del palazzo risale al 1563, quando i Savoia trasferiscono la capitale del ducato da Chambery a Torino.

Da allora il complesso subì modifiche e trasformazioni legate ad esigenze di rappresentanza, alla vita di Corte e all’amministrazione dello Stato. Conserva arredi e opere d’arte di grandi artisti come Daniel Seyter, Claudio Beaumont, Filippo Juvarra e Benedetto Alfieri.

Armeria Reale

Armeria Reale dei Musei Reali

Dal 1837 accoglie una delle più ricche collezioni al mondo di armi e armature di tutte le epoche. Fondata da Carlo Alberto nella scenografica Galleria Beaumont di Palazzo Reale, inizialmente conservava le collezioni di proprietà dei Savoia.

Nel corso dei secoli di è arricchita ulteriormente, arrivando oggi a possedere circa 5.000 pezzi che vanno dall’epoca preistorica all’inizio del Novecento. Tra i più pregevoli possiamo ammirare i cimeli d’era napoleonica.

Cappella della Sindone

interno cappella della Sindone dei Musei Reali

Capolavoro architettonico realizzato tra il 1667 e il 1690 da Guarino Guarini per ospitare una delle reliquie più importanti: la Sacra Sindone. Dopo un difficile intervento di restauro che l’ha tenuta lontana dagli occhi del pubblico per 20 anni, è oggi accessibile.

Dal 2018 la meraviglia barocca fa finalmente parte del percorso di visita dei Musei Reali.

Galleria Sabauda

Interno Galleria Sabauda nei Musei Reali

Sede di grandi capolavori accumulati nel tempo dai Savoia. Vanta una ricca collezione di opere delle principali scuole europee, da Van Eyck a Rubens a Rembrandt e Van Dyck.

Ma anche grandi maestri italiani da Mantegna, a Paolo Veronese, passando per Guido Reni e Orazio Gentileschi.

Museo di Antichità e Teatro romano

Museo dell'Archeologia Polo Reale

Il Museo di Antichità si compone di diverse Sezioni.

Si parte dagli scavi archeologici della città e si percorre un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta delle testimonianze del Piemonte antico. Ci sono pezzi provenienti da collezionisti e antiquari confluite nelle collezioni regie, insieme alle nuove acquisizioni degli scavi più recenti.

Giardini Reali

Costituiscono un’area verde di 7 ettari che si apre alle spalle del Palazzo Reale.

I Giardini Reali sono oggi aperti al pubblico, gratuitamente, dopo una serie di interventi che li hanno riportati agli antichi splendori. Il percorso incluso nei Musei Reali comprende il Giardino Ducale, il Giardino delle Arti e il Boschetto ottocentesco. Fulcro dei giardini è la Fontana dei Tritoni di Simone Martinez, circondata da statue e arredi in pietra.

Gli altri ambienti del Polo Reale

Palazzo Chiablese

Palazzo Chiablese

D’impianto seicentesco, il Palazzo è stato ridisegnato a metà del ‘700 da Benedetto Alfieri per essere destinato a residenza di Benedetto Maria Maurizio, duca del Chiablese, da cui prende il nome.

Oggi le sale del piano terreno ospitano le mostre temporanee dei Musei Reali.

Biblioteca Reale

Biblioteca Reale

Una delle più importanti istituzioni culturali della città, al cui interno sono conservati oltre 200.000 volumi, carte antiche, incisioni e disegni.


Orari e le modalità di accesso sono indicati sul sito.

Musei Reali Torino: biglietti di ingresso

  • Intero: 15€
  • Ridotto (giovani dai 18 ai 25 anni): 2€
  • Gratuito fino ai 18 anni

La prenotazione online non è obbligatoria ma vivamente consigliata su www.coopculture.it

Orari Musei Reali

Gli ambienti inclusi nel percorso dei Musei Reali sono visitabili:
Dal martedì alla domenica, dalle ore 9 alle 19 (la biglietteria chiude un’ora prima).
Lunedì chiuso.

La durata media della visita ai Musei Reali Torino è circa 2 ore.

Orari Giardini Reali

Dal martedì alla domenica
Orario: 8.30-18.45

Orari Sale Chiablese

Dal martedì alla domenica
Orario: 10-19
Ultimo ingresso ore 18

Orari Biblioteca Reale

Dal lunedì al venerdì
Orario: 8.30-15.15
Consulta le modalità di accesso e prenotazione

Eventuali variazioni al percorso di visita e agli orari di accesso sono comunicate in biglietteria o sul sito ufficiale.

Informazioni e Prenotazioni

Torino Musei Reali: come arrivare

Indirizzo: Piazzetta Reale, 1 Torino

Tram/bus

  • Fermata 472 Castello in Piazza Castello
  • Fermata 423 Duomo – Polo Reale in Via XX Settembre
  • In corso XI Febbraio, Fermata 204 XI Febbraio

Per maggiori informazioni: www.gtt.to.it

Treno/metropolitana

  • Arrivando dalla stazione di Porta Nuova, proseguire dritto per via Roma fino a Piazza Castello (15 minuti a piedi)
  • Dalla stazione di Porta Susa si percorre via Cernaia e via Pietro Micca fino a Piazza Castello (20 minuti a piedi).

Auto

Dall’uscita autostradale o dalla tangenziale seguire le indicazioni per il centro città. I Musei Reali si trovano in un’area ZTL centrale con particolari restrizioni alla circolazione delle auto.

È vietato il passaggio delle auto in via XX Settembre e via Pietro Micca. In via Po, Piazza Castello e viale dei Partigiani è vietato l’accesso dalle 7.30 alle 10.30. Corso Regina Margherita e Corso San Maurizio sono ad accesso libero tutto il giorno.

Per maggiori informazioni consultare il sito: google maps

Bici

È presente una rastrelliera bici riservata ai visitatori in prossimità della biglietteria.

436

Related Articles

436
Back to top button
Close
Close