Articoli HPTerritorio

Ztl Torino: come funzionano zone, permessi e proroghe

1705
Tempo di lettura: 5 minuti

La riduzione del traffico, il controllo dell’inquinamento ambientale e la preservazione del centro storico sono solo alcune delle principali ragioni per la diffusione della zone a traffico limitato a Torino in Italia.

Comunemente conosciute con l’acronimo Ztl, queste aree ad accesso ristretto servono a limitare la circolazione di veicoli non autorizzati in zone dalla forte affluenza sia pedonale che automobilistica.

L’impedimento di accesso alle zone varia a seconda di una specifica classe di emissioni, così come anche dalla data di omologazione e dal peso netto del veicolo di cui si è alla guida. Per quanto riguarda la città di Torino, la Ztl vieta la circolazione e la sosta dei mezzi a combustione interna dentro quella che viene chiamata Ztl Centrale.

Tuttavia le Ztl di Torino interessano varia zone del territorio urbano, suddivise in:

  • Ztl Area Romana
  • Ztl riguardante il Trasporto Pubblico
  • Ztl Pedonale
  • Ztl Valentino (specifica per il parco del Valentino)

La più grande Torino è la Ztl Centrale, che interessa tutte le strade che vanno

  • da Corso Regina Margherita a Corso San Maurizio
  • da lungo Po Cadorna a lungo Po Diaz
  • da Corso Cairoli a Corso Vittorio Emanuele II
  • da Corso Matteotti a Corso Vittorio Amedeo II e Corso Palestro.

La Ztl Centrale è in vigore dalle 7.30 fino alle 10.30 del mattino nei giorni feriali, ad esclusione del sabato e della domenica.

Tuttavia al suo interno vi sono altre limitazioni:

  • La Ztl Romana è attiva tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 21:00 alle 7:30 del mattino dopo (variazioni solo in piazza Emanuele Filiberto dalle 19:30 alle 7:30).
  • Strade riservate al trasporto pubblico invece è attiva dalle 7:00 alle 20:00 di tutti i giorni della settimana.
  • Infine, la Ztl aree pedonali è in funzione 24h tutti i giorni, festivi compresi. Dunque in questi orari è vietata la circolazione nella zona Ztl, e questo significa qualsiasi movimento, sosta o fermata di veicoli.

L’unico modo per muoversi, parcheggiare o fermarsi nella zona a traffico limitato nel momento in cui è attiva, è avere un permesso specifico o possedere un veicolo esente dalle restrizioni.

Accesso Ztl Torino via Po
Accesso Ztl via Po Torino

La Ztl Centrale di Torino è controllata da 27 telecamere

11 telecamere controllano a loro volta la circolazione tra le strade a Traffico Limitato e altre 3 telecamere controllano la circolazione stradale nelle zone adiacenti all’area Statuto e a quella Valperga.

Queste ultime telecamere hanno il compito di riprendere anche l’ingresso nell’area del Valentino. Per un totale di 41 telecamere disseminate per la città.

Le strade appartenenti alla Zona a Traffico Limitato sono le seguenti:

  • via Milano angolo piazza della Repubblica
  • via Milano angolo via IV Marzo
  • viale I Maggio angolo viale dei Partigiani
  • via Rossini angolo corso San Maurizio
  • via Rossini angolo via Verdi
  • via Roma angolo piazza Carlo Felice
  • via XX Settembre angolo via Gramsci
  • via Pietro Micca angolo piazza Solferino
  • via Delle Orfane angolo via Santa Chiara
  • viale Virgilio
  • via Carlo Alberto angolo corso Vittorio Emanuele II
  • via Accademia Albertina angolo via Giuseppe Mazzini est
  • via Accademia Albertina angolo via Giuseppe Mazzini ovest
  • via Accademia Albertina angolo corso Vittorio Emanuele II
  • via San Massimo angolo corso Vittorio Emanuele II
  • via Della Rocca angolo corso Vittorio Emanuele II
  • via Dei Mille angolo corso Cairoli
  • via Giolitti angolo corso Cairoli
  • via Plana angolo piazza Vittorio Veneto
  • via Principe Amedeo angolo piazza Vittorio Veneto
  • via Po angolo piazza Vittorio Veneto
  • via Sant’Ottavio angolo via G. Ferrari – corso San Maurizio
  • via Egidi angolo via Porta Palatina
  • piazza Emanuele Filiberto angolo via delle Orfane
  • via Giulio angolo corso Valdocco
  • via San Domenico angolo corso Valdocco
  • via Bertrandi angolo corso Palestro
  • via Juvarra angolo corso Palestro
  • via Cernaia angolo corso Palestro
  • via Valfrè angolo via Vittorio Amedeo II
  • via De Sonnaz angolo via Vittorio Amedeo II
  • via Donati angolo corso Matteotti
  • via Avogadro angolo corso Matteotti
  • corso Galileo Ferraris angolo corso Matteotti
  • corso Re Umberto angolo corso Matteotti
  • corso Matteotti angolo corso Re Umberto
  • via M. Gioia angolo corso Vittorio Emanuele II
  • via Arsenale angolo via San Quintino
  • via XX Settembre angolo via Bertola
  • piazza Statuto
  • via Valperga Caluso nord angolo via Saluzzo
Accesso Ztl Torino via IV Marzo
Accesso Ztl Torino via IV Marzo

Ma come si fa a sostare o circolare all’interno delle Ztl di Torino?

Per poter transitare nelle zone della Ztl Centrale bisogna essere in possesso o di un regolare permesso di circolazione precedentemente rilasciato dalla Città di Torino o dal Gruppo Torinese Trasporti spa (GTT).

Anche i veicoli che intendono richiedere il permesso hanno delle caratteristiche che devono soddisfare per poter essere ammessi.

Potranno transitare tutti quei veicoli con omologazione di categoria EURO 3 (o superiore) oppure EURO 2 (o superiore) che sono alimentati con GPL e/o Metano.

Se si vuole ottenere un pass per la Ztl Torino i prezzi e le categorie sono le seguenti:

  • Pass disabili il prezzo è di 6 € e la validità è di 5 anni.
  • I Pass chiamati Blu A e Blu B hanno un costo di 200 € e sono validi per 2 anni.
  • Il Pass Verde, riservato ai residenti, ha validità di 2 anni e costa 200 €.
  • Il Pass Borgo Dora ha un costo inferiore il quale si aggira sui 15 €
  • Mentre il Pass Scuola costa 30 € e ha validità durante tutto il periodo scolastico, da settembre a luglio.
  • Per tutti i residenti che possiedono anche un posto auto nella Ztl esistono i Pass Arancione, Blu, Lilla e Disco che hanno un prezzo di 70, 30, 50 e 50 €.
  • Infine è possibile richiedere il Pass Cantiere il cui prezzo si aggira attorno ai 100 € e vale 1 anno.
Cartello bianco con segnale di divieto d'accesso della Ztl Torino

Non tutte le aree della Ztl in città rispettano gli stessi orari

La Ztl Area Romana è chiusa al traffico e alla sosta tutti i giorni, festivi inclusi, negli orari che vanno dalle 21.00 della sera fino alle 7.30 del giorno successivo. Nella zona riguardante piazza Emanuele Filiberto gli orari in cui è attivo il divieto sono: 19.30 – 7.30.

Per quanto riguarda il Trasporto Pubblico, nella Ztl Torino, vengono rispettati i seguenti orari: 7.00 – 20.00 per tutti i giorni, anche quelli festivi. Invece, per la Ztl Pedonale gli orari in cui le strade sono chiuse al traffico ed è impedita la sosta sono quelli che vanno dalle 0.00 alle 24.00, anche essa valida tutti i giorni, compresi i festivi.

In ultima analisi, come specificato in precedenza la Ztl Torino comprende anche la Ztl Valentino che vieta la sosta e il transito nell’orario 0.00 – 24.00 in tutti i giorni anche quelli festivi.

La Ztl Torino offre, poi, a chi dovesse recarsi occasionalmente nelle Zone a Traffico Limitato di richiedere un esenzione temporanea.

I casi per cui è possibile richiedere tale servizio sono i seguenti: accompagnare un minorenne in una scuola statale o paritaria o i bambini in nidi d’infanzia oppure chi ha bisogno di andare in una struttura ospedaliera o in una struttura sanitaria pubblica.

A causa dell’attuale situazione epidemiologica che si sta vivendo, dovuta al Covid-19, la Ztl Torino è stata sospesa fino al 17 settembre del 2021.

Restano in vigore solamente le restrizioni di circolazione che riguardano le corsie riservate al transito dei trasporti pubblici, le strade all’interno della Ztl Romana e Valentino e in tutte le zone destinate ai pedoni.

Funzionamento dei nuovi sistemi di controllo

A partire dal settembre 2021 entreranno in servizio i nuovi varchi iper tecnologici installati dal Comune di Torino.

Le nuove telecamere per il controllo delle targhe saranno presenti anche attorno a piazza Vittorio Veneto, per un totale di 8 occhi elettronici che andranno ad estendere l’area del centro rispetto a quella attuale.

I nuovi impianti di rilevazione del traffico permetteranno di controllare i flussi dei veicoli e garantire un supporto più efficace alle politiche della mobilità cittadina.

Le telecamere presenti anche in uscita della zona Ztl garantiranno il monitoraggio del traffico 24h su 24h, rilevando dati statistici e classificando i veicoli di passaggio ad esclusione di quelli autorizzati.

Il tutto merito delle nuove tecnologie a disposizione, che consentiranno anche di rilevare la velocità insieme alla classe inquinante del veicolo in transito.

Le sanzioni interesseranno anche i veicoli a due ruote di tutte le classi, in passato liberi di circolare senza restrizioni.

Multe e Sanzioni

In caso di violazione del divieto di accesso alla Ztl a Torino, la multa prevista parte da circa 80 euro, per arrivare in certi casi anche a diverse centinaia di euro, a seconda del tipo di veicolo e al grado di trasgressione commessa.

A questa cifra si aggiunge poi il costo della spesa di accertamento e notifica, ovvero 14 euro circa. Pagando la multa entro cinque giorni dalla ricevuta si ha diritto a uno sconto del 30%.

Aggiornato il 17/08/2021

1705

Related Articles

1705
Back to top button
Close
Close