Mole24 Logo Mole24
Home » Trasporti » Via Roma diventerà pedonale: addio alle automobili nel cuore della città

Via Roma diventerà pedonale: addio alle automobili nel cuore della città

Da Alessandro Maldera

Giugno 26, 2024

La storica via Roma di Torino si appresta a vivere una trasformazione senza precedenti. Dopo anni di dibattiti e tentativi parziali, l’amministrazione comunale ha finalmente approvato un ambizioso progetto che trasformerà l’intera arteria in un’ampia passeggiata pedonale, liberandola dal traffico veicolare. Questo intervento radicale mira a riqualificare uno dei principali assi viari del centro cittadino, rendendolo più accogliente per residenti e turisti.

Avvio dei Lavori nel 2025

Dopo aver definito le linee guida progettuali, Palazzo Civico ha delineato un cronoprogramma preciso per l’attuazione di questa opera di riqualificazione urbana. Le prossime tappe prevedono l’approvazione della progettazione esecutiva, l’assegnazione dell’appalto e, infine, l’avvio dei cantieri entro il primo trimestre del 2025. Si prevede che i lavori si protrarranno per circa 14 mesi, con l’obiettivo di inaugurare la nuova via Roma pedonale nei primi mesi del 2026.

Tre Lotti di Intervento

Per gestire al meglio la complessità dell’opera, l’intervento sarà suddiviso in tre lotti distinti

  1. Da piazza Castello a piazza San Carlo
  2. Da piazza CLN a via Cavour
  3. Da via Cavour a piazza Carlo Felice

I primi due lotti partiranno simultaneamente, mentre il terzo lotto prenderà il via tre mesi dopo. Questa suddivisione consentirà una gestione più efficiente dei cantieri e delle eventuali criticità.

Opera di riqualificazione ambiziosa

Il progetto di pedonalizzazione di via Roma rappresenta una delle iniziative più ambiziose dell’attuale amministrazione comunale guidata dal sindaco Lo Russo. Esso mira a completare e rendere permanente la sperimentazione parziale avviata alcuni anni fa, durante il mandato dell’ex sindaco Fassino, che interessò solamente il tratto compreso tra piazza Castello e piazza San Carlo.

Pavimentazione uniforme e accessibile

A differenza dell’intervento precedente, che prevedeva la semplice posa di fioriere per delimitare l’area pedonale, la nuova via Roma sarà caratterizzata da una pavimentazione uniforme in pietra, rialzata al livello dei marciapiedi e dei portici esistenti. Questo accorgimento architettonico eliminerà gradini e barriere, garantendo un’accessibilità totale per tutti i fruitori dello spazio pubblico.

Arredo Urbano e Rispetto della Pedonalizzazione

Al termine dei lavori, la nuova via Roma sarà arricchita con panche rettangolari in granito e dissuasori in pietra semisferici, progettati appositamente per garantire il pieno rispetto della pedonalizzazione. Questi elementi di arredo urbano contribuiranno a creare un’atmosfera accogliente e a scoraggiare eventuali accessi non autorizzati dei veicoli.

Costi e finanziamenti

L’intero progetto di riqualificazione di via Roma comporterà un investimento complessivo di 12 milioni di euro, finanziato attraverso le risorse messe a disposizione dal programma nazionale PN Metro Plus. Nonostante l’impegno economico significativo, l’amministrazione comunale ritiene che questo intervento rappresenti un investimento strategico per il futuro della città.

Gestione del Traffico Circostante

Per garantire la fluidità del traffico veicolare nelle aree limitrofe, saranno mantenuti gli attraversamenti laterali, come già avviene attualmente in via Lagrange. Questo accorgimento consentirà agli automobilisti di spostarsi agevolmente nella zona circostante, evitando congestionamenti e disagi eccessivi.

Il Destino di Piazza Carlo Felice

Resta ancora da definire il destino di piazza Carlo Felice, l’area che si estende fino alla stazione di Porta Nuova. Se saranno reperiti ulteriori finanziamenti, l’amministrazione comunale potrebbe estendere la pedonalizzazione anche in questa zona, creando un collegamento naturale con i giardini Sambuy e offrendo un’accoglienza suggestiva a chi arriva in città dalla stazione ferroviaria. In caso contrario, sarà necessario valutare attentamente la gestione dei flussi di ingresso e uscita dal parcheggio sotterraneo presente nell’area.

Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende