Territorio

Musei Torino: dopo un 2021 in affanno, il 2022 fa ben sperare

483
Tempo di lettura: 2 minuti

I Musei di Torino e della prima cintura, dal punto di vista dei numeri non sono ancor ripartiti del tutto, ma l’anno in corso fa ben sperare per un ritorno alla normalità.

Il 2021 ha registrato un rilancio delle attività e della presenza nei principali poli museali, ma i dati sono ben distanti da quelli del 2019. E soprattutto emerge una forte differenza sul recupero di pubblico dei vari musei

Il lockdown e le limitazioni degli ultimi anni, oltre a chiudere le strutture, hanno modificato anche le abitudini dei torinesi e dei turisti.

Se da un lato negli ultimi anni è per forza di cose diminuito il numero dei turisti a Torino, dall’altro sembrerebbe che abnche i torinesi siano meno propensi a visitare le mostre cittadine

L’andamento dei Musei di Torino e Provincia

  • Il Castello di Rivoli, dove l’arte moderna è di casa nel 2020 ha perso circa il 70% delle presenze totali. E nel 2021, è riuscita a recuperare solo un 9%
  • Il Museo Egizio, sembra essere riuscito ad uscire dalla crisi. Merito dell’offerta permanente e delle mostra attività e attivitàche si sono susseguite. Se nel 2020 la perdita di visitatori era del 70%, nel 2021 c’è stata una ripresa del 66%.
  • Il museo della Gam l’anno scorso ha tentato il rilancio, ma purtroppo i dati del 2019 sono ancora lontani. Nel 2020 la perdita di visitatori è stata del 64%, mentre nel 2021 la crescita è stata pari al 20%
  • Buoni risultati invece per la Fondazione Accorsi, merito anche della mostra “Parigi era viva. De Chirico Savinio e gli italiens de Paris“. L’esposizione di alta qualità è stata premiata dal pubblico e visitata da oltre 26 mila persone.
  • Anche la Palazzina di Caccia di Stupinigi, grazie alle mostre pop di grande interesse e qualità hanno ottenuto un buon riscontro da parte del pubblico. Dopo un 2020 difficile come tutti, l’anno scorso sono tornati a crescere i visitatori grazie alle esposizioni su Andy Warhol, Steve Curry e la bellissima Frida Kahlo.
Palazzina di Caccia di Stupinigi di giorno

Il rilancio del 2022

Buone notizie in generale arrivano dai primi mesi dell’anno in corso.

  • Camera, il museo della fotografia ha fatto registrare nei primi 6 mesi del 2022 già 35 mila visitatori.
  • Al Museo Egizio tra aprile e maggio sono stati staccati oltre 100 mila biglietti.
  • Nello stesso periodo, grazie anche alle vacanze di Pasqua, del 25 Aprile e del 1° maggio, alla Reggia di Venaria son stati oltre 120 mila i visitari e ben 70 mila alla Gam.
  • Alla Palazzina di Caccia la mostra For Ever Marlyn, appena aperta sembra promettere bene. La prima settimana di esposizione delle fotografie di Sam Shaw sulla bionda diva di Hollywood è stata molto apprezzata dal pubblico.

Insomma, sembrerebbe che il 2022 possa tornare a far risplendere i Musei della nostra città

483

Related Articles

483
Back to top button
Close
Close