Home Articoli HP Caos monopattini elettrici a Torino: non potrebbero circolare, ma non si può...

Caos monopattini elettrici a Torino: non potrebbero circolare, ma non si può multarli

Caos monopattini elettrici a Torino: non potrebbero circolare, ma non si può multarli
Caos monopattini elettrici a Torino: non potrebbero circolare, ma non si può multarli
Tempo di lettura: 1 minuto

Primi problemi per i monopattini elettrici a Torino: i mezzi non potrebbero circolare perché manca la segnaletica, ma allo stesso tempo non si può multarli

A poche settimane dal via libera alla circolazione dei monopattini elettrici a Torino da parte del Comune, ecco sorgere i primi problemi.
Caos monopattini elettrici a Torino: non potrebbero circolare, ma non si può multarli
Caos monopattini elettrici a Torino: non potrebbero circolare, ma non si può multarli
Già da diverse settimane si vedono sempre più monopattini elettrici in molte zone della città, soprattutto in centro e a San Salvario.
Infatti, la delibera approvata lo scorso luglio consentiva la circolazione di questi mezzi sulle ciclabile e sulle zone 30 con un limite di velocità di 20 chilometri orari.
Inoltre, i mezzi devono essere muniti di clacson, essere parcheggiati in spazi appositi e il guidatore deve indossare i catarifrangenti nelle ore buie.
Il provvedimento ha seguito il decreto del Ministero dei Trasporti, approvato lo scorso giugno, il quale autorizza alcune città ad avviare la sperimentazione per l’utilizzo dei monopattini elettrici e dei segway in città.
Tuttavia, è venuta a crearsi una situazione di stallo.
Infatti, i monopattini elettrici non potrebbero circolare, in quanto, il codice della strada non li regolamenta, e in più, per le vie della città, manca la segnaletica apposita.
Allo stesso tempo, però, non si possono multare perché non ci sono gli strumenti normativi.
C’è da aggiungere che i monopattini elettrici, si vedevano in giro anche prima dell’adesione alla sperimentazione.
Non è ancora stata definita la data in cui il regime entrerà in vigore, ma la situazione dovrebbe essere più chiara da settembre.
Il mese prossimo, infatti, il Comune aprirà un bando per le aziende che si occupano del servizio in sharing dei monopattini elettrici.
Tuttavia, entro quella data bisognerà procedere con la realizzazione e l’installazione della segnaletica orizzontale e verticale su strada, necessaria e propedeutica per circolare.
Dunque, per il momento la questione dei monopattini elettrici a Torino rimane ancora in fase di stallo e in attesa di sviluppi.
Correlato:  Altri guai per il Grattacielo della Regione Piemonte: oltre 1200 finestre installate sono difettose