AmbienteArticoli HP

Ambiente, gli esperti preoccupati dal livello troppo basso del fiume Po

723
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Fiume Po ha un livello dell’acqua troppo basso, e questo fa preoccupare esperti e meteorologi in vista del clima atipico per il periodo.

In Piemonte manca acqua e neve, con un meteo che fa registrare temperature alte per la media regionale in questo periodo dell’anno. Infatti, si è registrato uno dei capodanni più caldi degli ultimi 64, secondo solo al 1994.

Una situazione che rischia di compromettere l’ecosistema del nord Italia, con la natura che lancia segnali importanti in questa direzione.

Infatti il livello sotto le medie del Po crea disagi soprattutto in estate, ma il caldo anomalo ha allungato l’emergenza anche in inverno. Proprio il basso livello del letto del fiume ha creato una moria eccessiva di pesci a settembre, oltre che a una crescente emersione di alghe e piante fluviali che hanno reso quasi impossibile la navigazione del Po.

In Piemonte il livello troppo basso del fiume Po preoccupa gli esperti: i dettagli

L’ultima goccia d’acqua in Piemonte è caduta lo scorso 7 gennaio, creando un piccolo allarme siccità che sta scombinando l’ecosistema piemontese.

Questa carenza d’acqua preoccupa soprattutto per la questione Fiume Po, che registra una portata dimezzata del volume d’acqua per questo periodo. Attualmente, infatti, si registrano 31 metri cubi di acqua, contro i 58 della media di questo periodo.

Un fenomeno derivato dal fatto che in Piemonte piove meno rispetto agli anni scorsi, con 28 ml di acqua caduti in questo gennaio contro i 58 ml del 2021.

Inoltre preoccupa anche la situazione delle nevi nelle valli, dove a Lanzo si contano 27 centimetri di neve caduti contro gli 80 dello scorso anno.

 ARPA Piemonte alza anche l’attenzione sul Lago Maggiore, che in questo periodo incamera circa 300 milioni cubi di acqua, e che quest’anno invece ne ha incamerati poco più di 100 milioni.

723

Related Articles

723
Back to top button
Close
Close