Articoli HPSanità

Aumentano i controlli contro gli assembramenti a Torino: multe e locali chiusi

1078
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le ultime ore in zona gialla in Piemonte hanno riversato in strada migliaia di persone che hanno formato diversi assembramenti nella città di Torino.

La gente ha deciso di prendersi le ultime ore d’aria prima delle nuove restrizioni,ma le autorità hanno inasprito i controlli.

Le forze dell’ordine, dopo diverse segnalazioni, hanno presieduto le zone della movida torinese, soprattutto a Vanchiglia.

Per giunta molte persone hanno affollato i parchi cittadini, Valentino su tutti, oltre che a creare folle sotto i portici in via Po e via Roma.

Locali pieni, coi dehors dei locali pieni prima delle nuove strette. Un’ultima boccata d’ossigeno per i ristoratori prima che le restrizioni vietino la vendita ai tavoli di cibo e alcool.

I provvedimenti contro gli assembramenti a Torino

La zona arancione limiterà le uscite quotidiane e le attività dei locali, ed è per questo che in molti hanno approfittato delle giornate quasi primaverili per concedersi un’ultima uscita.

Le forze dell’ordine hanno dovuto chiudere tre locali, in via Napione, via Rossini e largo Montebello per non aver rispettato le norme anti Covid.

Questi esercizi resteranno chiusi per cinque giorni lavorativi oltre ad aver ricevuto una multa da mille euro.

Le autorità hanno anche chiuso un minimarket in via Balbo per cinque giorni, con annessa ammenda, per non aver rispettato le norme su mascherine e distanziamento sociale.

Altre sanzioni per tre locali nel quartiere Vanchiglia, che in questi giorni è stata inondata di segnalazioni per assembramenti nelle ore notturne.

Infatti le sanzioni per altri tre locali sono scattate per aver esercitato la vendita di alcolici aldilà dell’orario consentito.

I tre locali sono ubicati due in via Napione e uno in corso Regina Margherita.

Altro minimarket sanzionato, in via San Massimo, per aver venduto bevande alcoliche oltre le ore 18. Sono inoltre stati sanzionati i tre clienti che hanno acquistato gli alcolici oltre i termini previsti dalla legge.

1078

Related Articles

1078
Back to top button
Close
Close