ArteArticoli HP

Musei Reali presi d’assalto a Pasqua e Pasquetta 2017

240
Tempo di lettura: 2 minuti

Torino, i musei fanno registrare numeri strepitosi nelle festività pasquali

Week-end di Pasqua 2017, i Musei Reali presi d’assalto dai turisti: 8mila biglietti venduti.

A Torino, i musei sono stati letteralmente presi d’assalto durante questi giorni di festa. A partire da venerdì, passando per il week end e il lunedì di Pasquetta, i numeri registrati sono stati impressionanti.

Al Museo Egizio sono giunti oltre 22mila visitatori, con un aumento di qualche centinaia di ingressi rispetto allo scorso anno. Oltre 16mila persone hanno scelto le strutture della Fondazione Torino Musei. Numero che va suddiviso in 3800 accessi a Palazzo Madama, 3250 alla Gam, 1600 al Mao e 7600 al Borgo Medievale. Quest’ultimo ha anche  ospitato il mercatino pasquale.

Il turismo culturale premia ancora una volta Torino.  Grande affluenza in Piazzetta Reale già nella giornata di venerdì 14 aprile. E poi lunghe code per tutto il fine settimana e nella giornata di Pasquetta. I Musei Reali hanno registrato più di 8.000 biglietti staccati durante la festività di Pasqua 2017.

Ma anche il Mauto ha registrato 4mila e 600 visitatori.

Il flusso costante nei quattro giorni di festa ha visto una forte presenza di pubblico proveniente da altre città d’Italia. A cui si aggiungono turisti stranieri che hanno affollato i Musei Reali nel primo ponte del 2017, grazie anche alla vasta e diversificata offerta proposta.

code turisti musei reali torino
Musei Reali presi d’assalto a Pasqua e Pasquetta 2017

Le mostre

La grande affluenza di visitatori durante questa Pasqua 2017 presso i Musei Reali, e non solo, è grazie anche alle tante mostre presenti.

Oltre ai classici percorsi di visita infatti il pubblico si è potuto immergere nelle mostre temporanee ospitate in Galleria Sabauda:

  • Le meraviglie del mondo. Le collezioni di Carlo Emanuele I di Savoia, prolungata fino al 7 maggio;
  • Confronto dedicato alla Madonna dei Miracoli, 
  • Pittura come scultura. Cerano e un capolavoro del Seicento lombardo;
  • L’occhio fedele. Incisori olandesi del Seicento, mostra anch’essa prorogata fino a domenica 7 maggio 2017;
  • Sui generi, il progetto espositivo di Flavio de Marco.

Grande successo anche per il Borgo Medievale al Parco del Valentino che, complice il bel tempo di questi giorni, ha visto avvicendarsi tra le sue vie, 7600 persone.

reggia di venaria

La Reggia di Venaria fiore all’occhiello

A Torino, i musei sono sempre motivo di attrazione, in qualsiasi periodo dell’anno. Figurarsi la Reggia di Venaria, vero e proprio fiore all’occhiello del turismo torinese.

Proprio la Reggia, quest’anno, ha avuto un incremento di visitatori. Nel 2016, furono oltre 25mila coloro che entrarono. Quest’anno sono state poco più di 35mila le persone che hanno visitato le bellezze della residenza reale. Parliamo dunque di ben 10mila biglietti staccati in più, a distanza di un anno.

Un bel traguardo, che rende ancora più l’idea della crescita esponenziale di questo gioiello.

Aggiornato al 20 ottobre 2020

Tag
240

Related Articles

240
Back to top button
Close
Close