curiosità

Record di Torino: una città da Guinness dei Primati!

9705
Tempo di lettura: 3 minuti

Ebbene sì anche la nostra città può vantarsi di diversi primati non solo nazionali ma alcuni anche in tutto il mondo: per esempio chi l’avrebbe mai detto che Porta Palazzo è il mercato all’aperto più grande d’Europa?

Con i suoi quasi mille banchi mobili si stima che nella giornata di sabato tra le bancarelle si aggirino sulle centomila persone!

piazza Vittorio

Piazza Vittorio Veneto

Ma passiamo ai record di Torino più celebri: molti difendono Piazza Vittorio come la piazza più grande d’Europa.

Subito una piccola precisazione, con i suoi 365×120 metri  è la piazza porticata più grande d’Europa .

C’è da chiedersi allora quale in realtà sia la piazza più grande.

Molti sostengono la Piazza della Borsa di Bordeaux, ma c’è chi invece difende Prato della Valle a Padova o la Piazza Rossa di Mosca.

Ma la lista non finisce qua, ci sono altre piazze ancora che reclamano questo titolo:

  • Piazza del Commercio a Lisbona
  • il Rynek Glowny di Cracovia
  • lo Stortorget di Karlskrona
  • piazza San Venceslao a Praga
  • il Museumplein di Amsterdam
  • piazza dell’Indipendenza a Kiev

Difficile capire quale sia realmente la più grande .

Perchè, come la nostra amata Piazza Vittorio, la maggior parte di questi spazi spesso usa una variabile per il titolo come “la più lunga”, “la più larga”, “la più grande sul mare”, “la più grande dell’Europa continentale”.

Portici di via Po a Torino
Via Po

I portici di Torino

Di una cosa possiamo essere certi in quanto a portici non ci batte nessuno.

Con uno sviluppo di oltre 18 km dei quali 12 interconnessi non si può definire un vero primato (che spetta a Bologna con oltre 38km solo nel centro storico) ma una caratteristica molto importante della nostra città donando addirittura questo titolo a una delle piazze principali di Torino!

Mole Antonelliana vista dal basso col sole
Mole Antonelliana

Mole Antonelliana

Non dimentichiamoci poi del monumento simbolo di Torino impresso anche sulle moneta da due centesimi: la Mole Antonelliana.

Con la sua altezza di 163,35 metri era considerato nel 1889 l’edificio più alto d’Europa.

Ma anche in questo caso dobbiamo puntualizzare un aspetto del nostro primato: a lungo è stata la struttura in muratura più alta del mondo!

Non dimentichiamo però che dopo il crollo della guglia durante il temporale del 23 maggio del 1953 venne sostituita da una struttura metallica rivestita in pietra.

Importanti lavori di consolidamento in calcestruzzo armato che portano così a non considerare la Mole Antonelliana una struttura esclusivamente in muratura, tra le più alte al mondo.

Torino: siamo una città di record

Altri primati?

Torino è stata la prima Capitale d’Italia dal 1861 al 1865 e la città italiana in cui fu per prima stabilita l’industria cinematografica

Questo grazie anche alla vicinanza geografica e culturale con la Francia dei fratelli Lumière.

Proprio nel capoluogo piemontese, il 7 novembre 1896, gli inventori del cinematografo esibirono la prima proiezione di un film in Italia.

Vanta di essere una delle città europee più verdi se non la maggiore tra esse.

Se i viali fossero messi tutti in fila, si avrebbe una linea lunga più di 300km.

Ma forse l’unico vero primato di cui possiamo realmente vantarci è il Museo Egizio secondo al mondo solo a quello del Cairo per importanza delle collezioni e primo in Italia.

Fondato nel 1824 e progettato da Guarino Guarini conta 30.000 pezzi che vanno dal Paleolitico all’epoca Copta disposti su tre piani di esposizione.

Primati e curiosità nel libro dei Guinness

Tra le pagine ricche di curiosità e primati spettacolari, ha tra le sue pagine diversi record di Torino

Venti sono i primati ancora presenti, mentre molti altri sono stati battuti e altri ancora non hanno richiesto certificazione.

  • Prezzo più alto per aggiudicarsi un telegramma – 68.500 dollari spesi da Bolaffi per aggiudicarsi il telegramma spedito a Yuri Gagarin da Nikita Khruschev;
  • Veicolo più pesante trainato camminando sulle mani – 4020 chili spostati per cinque metri da Matteo Pavone;
  • Maratona femminile più veloce palleggiando con un pallone da basket – 4 ore 28 minuti e 11 secondi compiuti da Marinella Setta;
  • Carico più pesante sollevato da un multirotore – 101 chili compiuto da Piercarlo Ponchione e Gregory Alessio.
  • Struttura più lunga costruita coi Lego – Millepiedi lungo 1578,81 metri e 2901760 pezzi, compiuto Shopville Le Gru di Grugliasco.
  • Maggior numero di auto in palio ad una lotteria – 1495, messe in palio da Esselunga e FCA;
  • Copertura in diretta video per dispositivi di telefonia cellulare – Olimpiadi di Torino 2006;
  • Squadra detentrice del record di imbattibilità per un portiere di calcio – 973 minuti, record detenuto dalla Juventus e Giuanluigi Buffon:
  • Bagna Cauda più grande del mondo – 270 chili preparata da Montalto Dora;
  • Torta di fragole più lunga di sempre – 100,48 metri e realizzata dai pasticceri del comune di San Mauro;
  • Maggior numero di maghi impiegati per un solo numero – 70 nel capodanno 2019.
  • Enzo Caporaso detiene due record nella specialità dell’ultra maratona;
  • Walter Rolfo detiene cinque record nella magia;

Umberta Pansoya

9705
9705
Back to top button
Close
Close