Articoli HP

Gtt: in arrivo i tornelli su autobus e tram di Torino

20099
Tempo di lettura: 2 minuti

Gtt ha deciso di prendere provvedimenti per fermare i furbetti dei biglietti.

Non è una novità che i passeggeri dei mezzi pubblici privi del regolare documento di viaggio siano una piaga per le casse dell’azienda. Durante l’ultimo controllo sulla linea 4 si ha avuto conferma di questo mal costume dei torinesi. Uno su cinque, circa il 20%, dei passeggeri controllati sono stati sanzionati in quanto senza biglietto. Un”emorragia a cui è obbligo porre un freno.

Soprattutto in un periodo delicato, dal punto di vista economico, come quello che stiamo attraversando. Le previsioni di spesa di elettricità e costo del carburante stanno, infatti, portando Palazzo Civico a fare delle serie analisi sulla possibilità di ridimensionare il trasporto pubblico. Senza un aiuto da parte del Governo ci potrebbe essere o un aumento del costo del biglietto o una riduzione dell’orario e delle tratte del servizio pubblico.

Tornelli su autobus e tram di Torino

Partiamo dalle buone notizie: a Torino è in atto il rinnovamento della flotta della Gtt. A confermare la transizione dei mezzi è la stessa Amministratrice Delegata dell’azienda, durante un’intervista rilasciata a La Stampa. Serena Lancione che da un anno ricopre il ruolo di punta di Gtt ha confermato che sono 140 i nuovi autobus elettrici pronti a circolare per le strade di Torino. A questi se ne aggiungeranno altri 120 alimentati a metano, oltre altri 50 diesel “Euro 6” destinati al trasporto suburbano. Una sostituzione definitiva che avverrà entro la fine del 2023, ma che inizierà già in questo mese di ottobre 2022. Inoltre Gtt con Palazzo Civico sta lavorando sul progetto per aggiungere alla flotta altri 300 mezzi derivanti dallo sfruttamento di 180 milioni di euro del Pnrr.

Per mettere un freno ai furbetti del biglietto il progetto prevede l’installazione dei tornelli su autobus e tram di Torino. Inizialmente saranno posizionati su 150 nuovi mezzi, poi si capirà se il loro utilizzo abbia potato effettivi miglioramenti, da estendere così la soluzione su tutti i mezzi.

Oltre a tornelli su autobus e tram di Torino verrà anche potenziata la possibilità di pagamento in maniera elettronica. I mezzi saranno dotati al proprio interno di un punto di pagamento contact less per carte di credito e bancomat. Una possibilità di pagamento simile a quella già presente lungo la linea della Metropolitana. Ma non solo sarà avviata la possibilità di pagare i biglietti tramite il proprio cellulare

Controlli più serrati

Il posizionamento di tornelli su autobus e tram di Torino non sono però l’unica soluzione studiata da Gtt. L’azienda di trasporto pubblico ha infatti siglato un accordo con un’azienda privata che si occuperà di controllare in maniera serrata i

Insomma, a parte tutti gli interventi messi in campo Gtt, forse adesso sarebbe ora che siano i cittadini di Torino a mostrare un maggiore senso civico e cominciare a pagare il servizio che usufruiscono.

20099

Related Articles

20099
Back to top button
Close
Close