Urbanistica

Rotonda del Valentino: al via i lavori di bonifica

1328
Tempo di lettura: 2 minuti

Sono iniziati i lavori di bonifica all’interno e all’esterno della Rotonda del parco del Valentino di Torino. Sembra aver trovato una soluzione il contenzioso di uno dei locali storici del quartiere San Salvario, sito in viale Boiardo, lungo corso Massimo, chiuso dal 2014.

L’assegnazione del bando comunale

I lavori di ristrutturazione della Rotonda sono partiti in ritardo rispetto alla tabella di marcia inizialmente ipotizzata dal Comune. Alla base del ritardo vi sono i problemi di assegnazione del bando promosso ed effettuato nel luglio 2020 da Palazzo Civico.

La gara di assegnazione dello spazio era stata, infatti , inizialmente vinta da Giorgio Fenoglio e Noemi Ibrahim, già gestori del Joy & Joy, che avevano messo sul piatto oltre 250 mila euro annui per la concessione decennale della Rotonda.

Una cifra tripla rispetto alla base di partenza di 80 mila euro richiesta dal concorso pubblico. Le verifiche istituzionali, però, avevano fatto emergere un vecchio contenzioso con la città aveva però dichiarato non ricevibile l’offerta. Una situazione che di fatto assegnava la Rotonda del parco del Valentino al gruppo di Rosalia D’Anna.

Quest’ultima, già titolare del locale Sushi Sound, sito in Volta nel centro storico della città, ha così ottenuto la gestione decennale. Rinnovabile poi per altri dieci, ad un canone di oltre 165 mila euro annui.

A ritardare ulteriormente l’avvio della riqualificazione del locale è stato il ricorso promosso dai vincitori del bando. Un contenzioso legale che però ha visto dare ragione a Palazzo Civico.

I lavori della Rotonda

Il bando di assegnazione non prevede la realizzazione di nuovi volumi edificati.

La rotonda manterrà, così, le vecchie dimensioni, anche se sono numerosi i lavori di riqualificazione che necessita. Negli anni la struttura è stata vittima di vandalismo, diventata un rifugio per clochard oltre ad essere stata vittima di un grave incendio.

La ditta Riba Costruzioni, nella giornata di ieri ha iniziato i lavori di bonifica esterni della struttura. E così, secondo il progetto, una volta terminata anche la ristrutturazione interna e posizionato i nuovi arredi, la Rotonda potrebbe aprire per il prossimo mese di maggio 2023. Manca solo l’ultimo via libera, al progetto definitivo che presenterà la società Rotonda srl a ottobre, da parte della Soprintendenza.

L’ex discoteca non sarà più solo un luogo dove ballare, ma coniugherà al proprio interno buon cibo e spettacoli dal vivo. Un luogo poliedrico a favore di un target più omogeneo ed ampio

1328

Related Articles

1328
Back to top button
Close
Close