Economia

Chiude il Golden Palace, addio all’hotel di lusso di Torino

16721
Tempo di lettura: 2 minuti

Addio all’albergo Golden Palace di Torino.

L’hotel 5 stelle sito nel centro storico di Torino ha chiuso oggi i battenti a causa della situazione disastrata – e disperata – dei propri conti. Un debito di circa 6 milioni euro che la struttura alberghiera ha nei confronti delle 3 banche che la possiedono.

E sono state proprio la Banca Popolare di Milano di Milano , Intesa San Paolo e Sarda leasing Spa aa chiedere lo sfratto dell’albergo di via Arcivescovado. Un atto emesso, nei confronti della società Allegroitalia che gestisce la struttura ricettiva, dal tribunale di Torino a febbraio del 2021, ma formalizzato dagli ufficiali giudiziari ad inizio dello scorso mese di luglio.

Un’azione forzosa che non è stata potuto applicare visto l’elevato numero delle stanze occupate al momento. La nostra legislazione, infatti, prevede che se all’interno dell’albergo ci siano degli ospiti non si possa procedere allo sgombero coatto.

Oggi, però, le ultime 20 camere, delle 100 totali, saranno lasciate dai clienti così la struttura alberghiera verrà chiusa da parte delle forze dell’ordine.

Una chiusura in anticipo rispetto a quanto ufficiosamente prospettato. Sembrava, infatti, che le banche proprietarie avessero concesso tempo fino al 15 settembre 2022 per trovare un nuovo gestore ed evitare la chiusura.

stanza albergo luci accese

I conti del Golden Palace

Come accennato il debito contratto dalla società Allegroitalia Torino spa è di 6 milioni di euro. Un’insolvenza che nasce nel 2019 e che con la pandemia è cresciuta in maniera esponenziale.

Il Tribunale di Torino ha accertato che il dissesto finanziario della struttura sia iniziano da aprile 2019, ben prima del lock down di febbraio 2020. Un debito che a febbraio 2021, quando è stato emesso la notifica di sfratto ammontava ai 3 milioni di euro. Debito, che in più di un anno è raddoppiato fino agli attuali 6 milioni di morosità.

I dipendenti

Il dissesto economico in cui si trova la struttura alberghiera ha delle conseguenze anche sui dipendenti. Da oggi, infatti, i 90 lavoratori del Golden Palace sono stati messo in libertà. A niente è servito il presidio organizzato dagli stessi la scorsa settimana per chiedere che la proprietà aprisse un tavolo di confronto per la ricerca di un nuovo gestore e risolvere il loro problema occupazionale .

Ingresso Golden Palace Hotel

La storia del Golden Palace

L’hotel è stato inaugurato nel 2006 in vista dell’inaugurazione delle Olimpiadi Invernali di Torino. Un albergo di lusso nel cuore della città destinato, nelle intenzioni, ad essere il fiore all’occhiello delle strutture ricettive del capoluogo piemontese. Una sistemazione per imprenditori, sportivi, attori e vip che per una ragione o per l’altra trascorrevano del tempo nella nostra città.

Peccato solo che, già. nel maggio del 2012 il Golden Palace sia stato investito da problemi di natura economica. Amato Ramondetti e Giulio Lera, proprietari dell’albergo, nonchè gestori anche del Turin Palace Hotel e del ristorante del Cambio vennero arrestati. Alla base del provvedimento giudiziario l’accusa di bancarotta fraudolenta e evasione dell’Iva, per cui entrambi vennero condannati.

Sembrava la fine del Golden Palace, pieno di debiti ma il tribunale di Torino decise di affidare l’albergo alla società Mapi di Varese, evitandone la chiusura e soprattutto il licenziamento degli oltre 50 dipendenti

Tag
16721

Related Articles

16721
Back to top button
Close
Close