Articoli HPTerritorio

Torino, tanti presepi abbelliranno la città

639
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Natale si avvicina a grandissimi passi e Torino si prepara ad accoglierlo dei migliori dei modi grazie anche ai presepi in giro per la città.

Le celebrazioni delle festività procedendo spedite, con molti eventi già svolti. Tuttavia sotto la Mole mancheranno i mercatini di Natale per via della mancanza dei protocolli anti Covid.

Cambio di ubicazione invece per l’albero di Natale, che dopo piazza Castello e Piazza San Carlo trasloca in Piazza Vittorio Veneto. Abbandonato l’albero di cristallo e ferro per tornare ad un canonico abete, seppur sintetico, illuminato da oltre 50 mila luci led.

Centinaia di volontari invece rallegreranno l’ospedale Regina travestendosi da Babbo Natale.

Non mancheranno ovviamente i presepi, che tra tradizionali e non, aumenteranno il clima delle feste.

Tanti presepi a Torino: gli imperdibili

Con materiali di pregio o di recupero, fatti con arte e con amore non importa, la Città della Mole sarà abbellita con diversi presepi. Non importa la caratura dell’opera, ma il senso di festa e pace che vogliono trasmettere.

Questo è il natale della ripartenza dopo lo scorso anno, quando Covid e restrizioni non permisero celebrazioni pubbliche delle festività. Torino questa volta celebra la natalità di Gesù con diverse opere.

I presepi torinesi sono molti e variopinti. Al Duomo di Torino sarà visitabile, fino al 2 febbraio, il presepe monumentale proveniente dalla Basilicata creato dal maestro Francesco Artese.

Un presepe artistico è presente nell’atrio della chiesa di Sant’Alfonso. La particolarità di questo presepe è che presenta al suo interno una gran serie di componenti meccaniche che ricreano molti movimenti.

Ma non solo opere artistiche: alle porte della Circoscrizione 5 c’è un bel presepe fatto con materiali di recupero. L’idea è nata a due residenti del posto: Barbara Pagano e Nocilla Ignazio.

In via Rubiana, la famiglia Mazza-D’Amato offre nel proprio cortile di casa, in un’opera assolutamente privata, un presepe enorme. La maestosità della creazione porta molti curiosi a entrare nella proprietà privata, con l’avallo dei padroni di casa, per scattare diverse fotografie.

Lì vicino, il circolo ACLI, in Santa Rita, ha creato un presepe visitabile nella sede della parrocchia dal lunedì al sabato, dalle ore 15 alle 18.

639

Related Articles

639
Back to top button
Close
Close