Articoli HPTerritorio

Torino, 260 milioni di euro per la riqualificazione di di Porta Palazzo e Vallette

3079
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Torino Porta Palazzo e Vallette sono pronte a rifarsi il look grazie a un ingente sovvenzione governativa per la riqualificazione degli ambienti urbani da 260 milioni di euro.

La somma è da destinare a 20 progetti per la Regione Piemonte, i quali saranno utilizzati per la riqualifica dei centri urbani. Torino, in questo senso, ha deciso di puntare sul mercato più grande d’Europa, quello sito in Porta Palazzo.

Un premio alla regione Piemonte, che malgrado una situazione resa difficile dal PIL in calo, ha strappato una grande sovvenzione allo stato.

A Torino la riqualificazione di Porta Palazzo e Vallette arriva grazie a una sovvenzione del governo: i dettagli

Il Programma nazionale della qualità dell’abitare, PinQua, mosso dal ministero per le Infrastrutture e la Mobilità ha approvato venti progetti piemontesi.

I fondi, per il Piemonte oltre 260 milioni di euro, arrivano dal PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che ha sovvenzionato le regioni del nostro paese.

Il piano mira a riqualificare i centri urbani al fine di ridurre il disagio abitativo e aumentare l’inclusione sociale malgrado il periodo difficile.

In Piemonte l’intervento più oneroso sarà a Torino, dove Porta Palazzo, Vallette e corso Racconigi vedranno lavori per un importo di quasi 44 milioni di euro.

Il Comune torinese, infatti, ha ottenuto il semaforo verde coi tre progetti, che verranno presentati al pubblico nei prossimi giorni.

Ma non solo il centro città vedrà interventi, ma anche la Città Metropolitana riceverà una grande fetta dei fondi. I seguenti comuni, infatti, riceveranno per i lavori urbani una cifra di 45 milioni di euro (in base al progetto):

  • Moncalieri
  • Nichelino
  • Beinasco
  • Trofarello
  • La Loggia
  • Chieri
  • Piobesi
  • Borgaro
  • Collegno
  • Grugliasco
  • Settimo Torinese
  • San Mauro
  • Venaria
  • Foglizzo

Malgrado il periodo complesso, la regione piemontese vuole ripartire e questi fondi daranno nuova linfa a centri urbani dissestati dalla pandemia.

3079

Related Articles

3079
Back to top button
Close
Close