Articoli HPTrasporti

In arrivo mezzo miliardo di euro per rilanciare le linee ferroviarie di Torino

1615
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le linee ferroviarie di Torino si apprestano a ripartire con nuove risorse economiche.

Il capoluogo piemontese sta per ricevere un importante sostegno dal Governo Centrale per rilanciare il trasporto su rotaia. Nello specifico, dal Ministero delle Infrastrutture stanno per arrivare 507 milioni di euro per i lavori che riguardano i treni, i collegamenti e tutte le opere correlate.

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza permetterà alla nostra città di rivedere diversi progetti in corso e in programma (già formalizzati, ma fermi per mancanza di disponibilità finanziaria), con un aiuto concreto di oltre mezzo miliardo di euro. Cifre impressionanti, necessarie per dare nuova linfa a un settore che può offrire opportunità di lavoro interessanti e nuove possibilità di spostamento, attraverso adeguati ammodernamenti.

Come saranno distribuiti i finanziamenti per le linee ferroviarie di Torino

I fondi che giungeranno in città saranno divisi in parti diverse a seconda dei progetti e delle disposizioni. Entrando nei dettagli, a Gtt andranno ben 140 milioni, da utilizzare per potenziare, restaurare e rendere più moderna la rete gestita dal Gruppo Torinese Trasporti.

Saranno impiegati 116 milioni per i progetti relativi al Servizio Ferroviario Metropolitano. Di questi, 50 saranno destinati alle stazioni Dora e Zappata Mentre i restanti 66 saranno ripartiti tra le stazioni che sorgeranno vicino all’ospedale San Luigi di Orbassano, a Grugliasco (nei pressi del centro commerciale Le Gru) e in zona San Paolo.

Per quanto riguarda i potenziamenti interni, 77 milioni saranno utilizzati per la linea di collegamento veloce tra Porta Nuova e Porta Susa. Oltre 200 milioni saranno invece destinati all’elettrificazione di diversi collegamenti regionali e al miglioramento di alcune tratte, come quelle con Liguria e Val d’Aosta.

Insomma, tante risorse economiche a disposizione per rendere finalmente all’avanguardia un sistema di trasporto che, da troppo tempo, attendeva delle valide soluzioni. Una serie di migliorie che doneranno alla città e a tutta l’area metropolitana una rete ferroviaria all’altezza degli standard locali.

1615

Related Articles

1615
Back to top button
Close
Close