Articoli HPTerritorio

I fondi React-EU per il Piano Valentino e la nuova navigabilità del Po

915
Tempo di lettura: 2 minuti

Malgrado il periodo difficile legat0 alla crisi economica nuovi fondi per la città di Torino potrebbe dar luce al Piano Valentino e una nuova navigabilità sul fiume Po.

La sindaca Chiara Appendino ha dichiarato che la città ha ricevuto fondi come non mai, e che la città della Mole è pronta a rifarsi il look.

Uno dei primari obiettivi della città è riqualificare l’area del Valentino, con il padiglione di Torino Esposizioni su tutti. Tuttavia oltre l’ex polo fieristico il piano prevede una integrale riqualificazione della zona, tra verde pubblico e scuole.

Inoltre, tra le zone interessate dal piano figura anche il Borgo Medievale, che il comune intende rilanciare nel suo splendore.

Piano Valentino e il nuovo sistema di Navigabilità del Po: cosa c’è da sapere

La cifra per riqualificare le zone del Valentino, il Borgo Medievale e costruire un nuovo sistema di navigabilità del Fiume non è definitiva, ma di certo è rassicurante stando alle prime cifre.

Nel Recovery Plan, Il piano Valentino è stato sovvenzionato per oltre 85 milioni di euro, tuttavia il progetto potrebbe partire prima, grazie ad altre risorse.

Il piano React-EU sovvenzionerà la città della Mole con 70 milioni di euro divisi in tre tranche.

La prima tranche della somma è stata erogata per i progetti prossimi alla partenza e che richiede il completamento entro un triennio dall’erogazione del fondo.

Sul banco di lavoro c’è il Piano Valentino che prevede:

  • Biblioteca Civica nei padiglioni di Torino Esposizioni
  • Lavori nel Borgo Medievale
  • Nuovi battelli elettrici per la navigazione del fiume Po
  • Teatro Nuovo

Il Piano Nazionale di ripresa e resilienza, PNRR, approverà entro la fine di aprile il progetto. Un master plan che incrementerà la vita della zona, soprattutto per i nuovi battelli elettrificati per la navigazione del Po.

Un nuovo modo di vivere il fiume, che vivrà di turismo e permetterà un modo diverso di godere la Città della Mole. Le due nuove imbarcazioni, con alimentazione mista diesel-elettrico saranno disponibili non prima del prossimo anno. GTT emetterà un bando per l’acquisizione delle imbarcazioni, con un costo stimato di un milione di euro.

Inoltre, suddette imbarcazioni hanno un peso “leggero”, di circa dodici tonnellate che permetterà agli addetti ai lavori di rimuovere l’imbarcazione con facilità in caso di acque ostili all’ormeggio.

Il percorso designato va dai Murazzi a Moncalieri, in un percorso fluviale totalmente rinnovato. Tra colonnine di ricarica e restauri, è prevista anche la costruzione di un porticciolo in corrispondenza della passerella Maratona.

Il palazzo di città utilizzerà il primo terzo dei finanziamenti europei, quelli già stanziati, per migliorare il verde pubblico e i quartieri.

Le autorità investiranno nel progetto Scuola 13 milioni di euro. ulteriori 11 milioni contribuiranno a migliorare l’efficienza energetica dei palazzi.

915

Related Articles

915
Back to top button
Close
Close