Articoli HPIn Rilievo

Le iscrizioni all’università di Torino crescono del 9%

796
Renault Clio Autovip
Tempo di lettura: < 1 minuto

L’università di Torino, malgrado la crisi legata al Covid, continua a crescere nel numero delle iscrizioni, portando prestigio e risorse alla città.

La crescita, già preventivata a una settimana dalla chiusura delle immatricolazioni, è andata oltre più ogni rosea aspettativa.

Infatti, a metà novembre la crescita era del + 6%, ma a distanza di sette giorni, e con i dati completi il numero è salito addirittura al 9%.

Un incremento, soprattutto dei fuori sede che ha obbligato l’università a elargire un bando che coinvolge gli alberghi al fine di garantire a tutti un posto letto.

Interno Campus Einaudi Torino

I numeri della crescita delle iscrizioni all’università di Torino

L’università di Torino è da sempre una delle più prestigiose del nostro paese, e la recentissima affermazione della dottoressa Ambrogio ne è la prova.

La pandemia ha spaventato tutti nelle previsioni, ma le immatricolazioni sono salite del 9%, con 25313 neodiplomati che hanno scelto la città dell Mole per continuare gli studi.

Si registra, inoltre, anche una crescita degli studenti iscritti all’anno successivo al primo, con un incremento del 6%, pari a 52532 studenti.

quasi uno studente su due, 54%, arriva dalla provincia di Torino, mentre il 21% proviene da altre province piemontesi.

Il 23% dei nuovi immatricolati, invece, arriva dal resto d’Italia, mentre gli stranieri sono l’1.7%, in calo di circa il 40%.

Gli atenei torinesi stanno investendo moltissimo in spazi e in risorse, come per il politecnico che vorrebbe acquisire la Manifattura Tabacchi per creare un nuovo polo.

Inoltre, il rettore Geuna ha annunciato la creazione di nuove aule nella vecchia sede de La Stampa, in grado di ospitare circa 3 mila studenti.

Il covid, inoltre, ha accellerato il processo di conversione delle aule in streaming, dall’iniziale 10% all’attuale 100%.

Inoltre, UniTo ha avviato una lotta al precariato contro la ricerca, investendo in 200 borse di studio per dottorandi e l’assunzione diretta di 166 ricercatori.

796

Related Articles

796
Back to top button
Close
Close