Articoli HPSanità

A Chiara Ambrogio di UniTo un finanziamento di 2 milioni di euro per la ricerca contro il cancro

1512
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ancora un risultato eccellente per l’università di Torino, nella figura di Chiara Ambrogio che ha ricevuto un finanziamento da due milioni di euro per la ricerca sul cancro.

Il sovvenzionamento è il Consolidator Grant, del concilio europeo sulla ricerca, per gli studi della Ambrogio sul gene di KRAS e le sue mutazioni.

Lo studio è finalizzato a contrastare il gene che causa il tumore ai polmoni, pancreas e colon.

I dettagli del finanziamento a Chiara Ambrogio perla ricerca sul cancro

Il progetto della dottoressa Ambrogio è intitolato “Karma – dalla comprensione delle dinamiche della membrana Kras -Raf alle nuove strategie terapeutiche del cancro”.

Una ricerca che ha colpito gli esperti della ECR al punto da sovvenzionare la ricerca della dottoressa in biotecnologie molecolari.

La ricerca volgerà sulla iperattività di KRAS sulla membrana cellulare, ritenuta ad ora la causa di diversi cancri, tra cui pomoni, colon e pancreas.

Una ricerca di stampo internazionale e che grazie alla cospicua sovvenzione continuerà nella sua lotta, malgrado il periodo di crisi che intasa i laboratori di ricerca.

Fosse confermata la teoria della dottoressa italiana, secondo cui il KRAS porti a una crescita anomala delle cellule, fino a portare il cancro, si potrebbe agire direttamente sull’anomalia del gene, contrastando sul nascere eventuali patologie.

Per l’università di Torino continuano i grandi risultati, motivo per cui l’ateneo, malgrado la crisi continua a registrare iscrizioni da record.

Chi è Chiara Ambrogio

La dottoressa Ambrogio si è laureata in biotecnologie mediche edopo ha conseguito un dottorato in immunologia e biologia cellulare all’Università di Torino.

Dopo la specializzazione ha mosso le sue ricerche in Spagna, esattamente a Madrid, al Centro Nacional de Investigaciones Oncológicas nel 2009.

I notevoli risultati hanno portato l’esperta di oncologia negli Stati Uniti D’america, nel 2016, al Dana-Farber Cancer Institute Institute di Boston.

Dopo la vittoria, nel 2019, del grant Career Development Award della Fondazione Giovanni Armenise Harvard ha deciso di tornare a Torino per condurre in patria le proprie ricerche.

1512

Related Articles

1512
Back to top button
Close
Close