Articoli HPInnovazione

FCA lancerà l’erede della Fiat Punto, ma cambierà nome

2847
Tempo di lettura: 2 minuti

FCA punta forte sull’erede della Fiat Punto, ma l’auto avrà un nome diverso: il progetto di Stellantis

FCA ha in mente di lanciare sul mercato l’erede della Fiat Punto.

I nuovi piani di Stellantis, però, prevedono il cambio del nome della vettura.

Il neonato gruppo, composto da Fiat Chrysler Automobiles e PSA, ha in mente di proporre concretamente e nel breve termine un progetto a cui si sta lavorando già da un pezzo.

Da circa tre anni, il gruppo Italo-americano pensa a come sostituire la Grande Punto, la cui produzione è stata archiviata nel 2018.

Dopo un periodo di stallo, in cui non erano al vaglio ipotesi per rimpiazzare la celebre utilitaria, è emersa la volontà di provare a colmare un vuoto importante in un segmento su cui tutte le case di prestigio hanno dei propri cavalli di battaglia.

In questo senso, nemmeno FCA vuole sfigurare e punta a rientrare in corsa con una nuova vettura, con l’auspicio che raccolga lo stesso successo che hanno ottenuto le gloriose antenate dei decenni precedenti.

Nuova Fiat Punto Fca

La nuova Punto prodotta all’estero

La formazione del gruppo Stellantis, che ha determinato la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA, ha dato ulteriore linfa a un progetto che ora è quello più di attualità tra quelli in divenire.

Per far diventare realtà questa nuova vettura, FCA potrà fare affidamento sul suo nuovo alleato, che metterà a disposizione il pianale su cui sarà realizzata l’erede della Fiat Punto

Come è noto ormai da diversi mesi, infatti, per la progettazione si utilizzerà la piattaforma di costruzione già sfruttata dalla Peugeot 208 e dalla OpelCorsa. 

Non è escluso che, prossimamente, si possa ricorrere a questa base anche per altri modelli.

Tra i numerosi render pubblicati nelle ultime settimane, pare molto attendibile quello reperibile sul sito www.money.it, che mostrano una vettura studiata principalmente per target giovanili.

Per la sua uscita si dovrà aspettare, e nemmeno poco tempo: si parla di una commercializzazione fissata tra il 2022 e il 2023 (anno in cui uscirà anche la nuova Panda).

Una delle punte di diamante di FCA, che però non vedrà la luce in Italia. Con ogni probabilità, l’auto, di cui si conoscerà il nome verso la metà del prossimo anno, sarà assemblata all’estero, verosimilmente in Polonia

A tal proposito prende quota l’ipotesi di avviare la produzione nello stabilimento di proprietà di PSA, così come avverrà con Lancia Ypsilon e Fiat 500.

Insomma, un simbolo del Made in Italy, che sarà realizzato lontano da quella che è considerata “casa”.

2847

Related Articles

2847
Back to top button
Close
Close