Articoli HPInnovazione

FCA scommette sulla nuova Fiat Punto: l’auto prodotta su base PSA

16877
Tempo di lettura: 2 minuti

Stellantis rilancia con la nuova Fiat Punto: la vettura di FCA proposta su base PSA

FCA è pronta a proporre sul mercato la nuova Fiat Punto.

Da ormai due anni, cioè da quando è stata archiviata la Grande Punto, il pubblico attende una nuova versione della storica utilitaria torinese di grande successo. L’uscita di scena nel 2018 ha creato un vuoto che, nonostante la presenza a listino della Fiat Tipo, non è mai stato del tutto colmato.

La vettura della Fiat infatti era stata per anni uno dei modelli più venduti dalla casa automobilistica.

Anzi: nel mentre molte case concorrenti hanno continuato a puntare su veicoli di questo genere, anche con alterne fortune, mentre FCA non ha più dato il giusto spazio a questo segmento.

Con la nascita del gruppo Stellantis e la conseguente unione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA, però, si sono aperti anche scenari interessanti per una riproduzione di una delle auto più iconiche degli scorsi decenni.

Per dare vita a questo progetto, FCA potrà fare conto sul suo nuovo alleato. La Punto, infatti, condividerà la piattaforma di costruzione della Peugeot 208 e della OpelCorsa, e lo stesso sarà applicato a nuove vetture presenti nei piani di produzione più prossimi.

Tra i numerosi render che stanno uscendo in questi mesi, pare molto attendibile quello pubblicato dal sito www.clubalfa.it.

Forme interessanti e linee al passo con le richieste attuali del mercato, per una macchina destinata a interessare più target di mercato, soprattutto i più giovani.

Per la sua realizzazione si dovrà attendere un paio d’anni: si pensa al lancio del modello nel 2022 o, al più tardi, nel 2023.

La nuova Punto prodotta all’estero

La nuova Fiat Punto sarà, negli anni a venire, uno dei fulcri delle vendite di FCA. L’auto, però, non vedrà la luce all’ombra della Mole.

Come ha anticipato negli scorsi mesi Il Sole 24 Ore, la Punto non sarà prodotta in Italia.

Sarà infatti assemblata in Polonia, nello stabilimento di proprietà di PSA. Lo stesso destino è stato riservato alle nuove versioni di Lancia Ypsilon e Fiat500, che sono state indirizzate sul sito produttivo polacco gestito dalla casa francese.

In riconoscimento dovuto per il fondamentale apporto fornito dal gruppo PSA nelle manovre di Fiat, che trarrà anche benefici non indifferenti da questa scelta.

Dunque, l’onore di ospitare la rinascita della Punto non spetterà a Torino, che sarà invece impegnata nella sua rivoluzione elettrica, capeggiata principalmente dalle produzioni della 500 elettrica e delle vetture a marchio Maserati.

16877

Related Articles

16877
Back to top button
Close
Close