Storia

17 settembre 1871: nasce la “Tranvia Torino – Rivoli”

4087
Tempo di lettura: < 1 minuto

Tranvia Torino-Rivoli”  nasce il 17 settembre 1871, sulla tratta di corso Francia .  Una ferrovia a vapore a scartamento ridotto dell’antenata della metropolitana di Torino.

Tale linea di collegamento era conosciuta come “Tranvia Torino-Rivoli

Aveva proprio lo scopo di collegare la città alla zona residenziale limitrofa di Rivoli.

Tra le caratteristiche di questa ferrovia a vapore, vi era la sua lunghezza di più di 11.600 metri (notevole per l’epoca) per una velocità massima raggiungibile di 45 km/h. Degna di nota anche la presenza di un unico conduttore: il tutto portava ad un tempo di percorrenza complessivo di poco più di mezz’ora.

La opera era estremamente avveniristica per l’epoca. Era inoltre decisamente lungimirante se si pensa all’attuale disposizione del trasporto torinese.  Fu realizzata dal piemontese Giovanni Colli, che per l’occasione sarebbe stato poi ricordato come “Padrone del vapore”.

La tranvia partiva da via Principi D’Acaja e terminava al limitare di Rivoli. Un percorso estremamente utile per l’epoca e certamente apprezzato anche ai giorni nostri.

L’opera così come era stata concepita sarebbe poi durata fino al 1914, per poi passare ad essere una ferrovia a scartamento normale.

Nel 1955 venne definitivamente dismessa per far spazio a una filovia che sarebbe invece durata fino al 1979.

Ciò che ad oggi somiglia di più a questa straordinaria opera dimenticata della Torino dell’800, è la linea 1 della metropolitana, che nonostante tutto, arriva ancora “solo” fino a Collegno.

Nell’attesa che si allunghi e che i torinesi siano ancor più facilmente avvicinabili alla bella Rivoli, possiamo solo ricordare la tranvia di più di 150 anni fa. E perché no, immaginare il suo lento passaggio lungo corso Francia. L’antenata della metropolitana di Torino era già un’ottima opera, al passo con i tempi. .

Francesca Palumbo

Tag
4087

Related Articles

4087
Back to top button
Close
Close