Mole24 Logo Mole24
Home » Articoli HP » Caffè d’Italia 2024: la classifica di Gambero Rosso premia Torino.

Caffè d’Italia 2024: la classifica di Gambero Rosso premia Torino.

Da Alessandro Maldera

Settembre 21, 2023

La Guida Bar d’Italia 2024 del Gambero Rosso è appena stata pubblicata, svelando i migliori caffè d’Italia. Un punto di riferimento per gli amanti della nera bevanda amara e per coloro che desiderano scoprire i migliori bar italiani. .Tra i protagonisti, spiccano il Piemonte e Torino, che vantano un risultato eccellente offrendo una selezione di locali d’eccellenza che combinano tradizione e innovazioneI

Il successo del Piemonte e di Torino

La nostra regione si conferma un grande protagonista nella classifica, con ben 77 insegne citate. Tra queste, quattro eccellenze si sono guadagnate il prestigioso riconoscimento di Tre Chicchi e Tre Tazzine.

Ma quali sono i bar di Torino che hanno ottenuto i massimi punteggi per 20 anni consecutivi?

I primi due locali che si distinguono per la loro costante eccellenza sono il Baratti & Milano e il Caffè San Carlo. Entrambi hanno conquistato il massimo delle stelle per vent’anni consecutivi, confermando la loro storica tradizione nel mondo del caffè. Questi luoghi offrono un’esperienza unica, in cui la qualità del caffè si sposa con un’atmosfera elegante e raffinata.

Un altro bar di Torino che si aggiudica il massimo dei riconoscimenti è il Bar Zucca. Un attività attiva sin dai primi del ‘900, è considerata un vero e proprio simbolo di ospitalità: il salotto ideale per un aperitivo di classe.

Tra Tradizione e Innovazione

La nuova edizione della Guida Bar d’Italia del Gambero Rosso 2024 fotografa un panorama del mondo della caffetteria in Italia. I bar si sono evoluti, offrendo un’ampia gamma di esperienze che vanno oltre il semplice espresso. Oggi, un bar è un luogo in cui la colazione diventa un momento slow, la pausa pranzo esalta i prodotti di stagione e l’aperitivo si trasforma in un rito sociale.

Le caffetterie specialty stanno conquistando sempre più successo, grazie al loro posizionamento unico nel mercato. Grandi gruppi e fondi stanno investendo nelle caffetterie storiche d’Italia, creando nuovi locali che si affiancano a musei e luoghi d’arte.

Tuttavia, l’industria dei bar affronta sfide comuni a quella della ristorazione in generale. La mancanza di personale adeguatamente formato e i costi elevati di gestione continuano a causare un elevato turnover di locali. È fondamentale prestare attenzione a questa problematica per sostenere un segmento così strategico dell’industria alimentare italiana.

La classifica delle caffetterie di Torino

1 tazzina 1 chicco

  • Dezzutto – via Duchessa Jolanda, 23bis

1 tazzina 2 chicchi

  • Beatrice – c.so Bramante, 61
  • Caffè Roma già Talmone – p.zza Carlo Felice, 36
  • Raspino – c.so Regio Parco, 24

1 tazzina 3 chicchi

  • Costadoro Social Coffee Factory – via T. Rossi di Montelera, 2
  • Orso Laboratorio Caffè – via Berthollet, 30h

2 tazzine 1 chiccco

  • Maggiora – c.so Fiume, 2

2 tazzine 2 chicchi

  • Caffetteria degli Angeli – via Vanchiglia, 13
  • Torteria Berlicabarbis – via Catania, 10
  • Caffè Bodoni – via G. Bodoni, 2
  • Caffè Vergnano 1882 – corso Vittorio Emanuele II, 44
  • Torrefazione della Crocetta – corso A. De Gasperi, 3
  • Capello – via V. Asinari di Bernezzo, 48
  • Gaudenti 1971 – corso Vittorio Emanuele II, 7
  • Caffè Fiorio – via Po, 8
  • Caffè Elena – piazza Vittorio Veneto, 5
  • Gerla 1927 – vicolo G.L Lagrange, 34h
  • Gran Bar – piazza Gran Madre di Dio, 2
  • Gocce di Cioccolato – via Stradella, 242
  • Ghigo – via Po, 52b
  • Bistrot Samambaia – via Madama Cristina, 20/C
  • Gastropasticceria Scaiola – via Fratelli Carle, 46

2 tazzine 3 chicchi

3 tazzine – 2 chicchi

  • Al Bicerin – piazza della Consolata, 5
  • Farmacia Del Cambio – piazza Carignano, 2
  • Pepino – piazza Carignano, 8
  • Stratta – piazza San Carlo, 191
  • Platti – Corso Vittorio Emanuele II 72 

3 tazzine – 3 chicchi

  • Caffè San Carlo -piazza San Carlo, 156
  • Bar Zucca – via A. Gramsci, 10
  • Baratti e Milano – piazza Castello, 27
Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende