Territorio

Torino: attesi tantissimi turisti per il weekend del 2 giugno 2023

1037
Tempo di lettura: 2 minuti

In Piemonte e a Torino, nel 2023 il settore del turismo cresce sempre di più: dopo il grande successo di Pasqua e dei ponti del 25 aprile e del primo maggio, anche per il 2 giugno ci si prepara a un boom di prenotazioni.

Attesa per i tantissimi turisti che raggiungeranno Torino nel weekend del 2 giugno 2023

Sembra proprio che Torino sia tornata attrattiva e non solo per gli italiani, ma anche per i turisti stranieri. In città, tra l’altro, non arriveranno persone solo dagli stati limitrofi: le prenotazioni, infatti, sono arrivate da tutte le parti del mondo.

Su circa 21 mila posti letto disponibili sul territorio cittadino e della provincia, 18.900 sono già stati prenotati. Nel numero, inoltre, non sono contati gli oltre 1.500 Airbnb sparsi in tutta la città. Rispetto ai tempi pre-Covid, quando l’occupazione delle camere era del 75%, le prenotazioni sono salite addirittura del 15%.

Inoltre, i pernottamenti in città non solo sono aumentati, ma si sono anche allungati. Si è infatti passati da soggiorni di una notte a prenotazioni di 2-3 notti, che verranno sfruttati dai turisti per visitare le bellezze che la città e la provincia offrono.

Ristoranti pieni e guide turistiche prenotate: è boom per il settore del turismo a Torino

Torino sta sfruttando in maniera egregia il calendario delle ferie 2023: quest’anno, infatti, il fatto che quasi tutte le festività si avvicinino al weekend ha permesso al settore del turismo di crescere esponenzialmente.

Dopo i giorni di fuoco del Salone del Libro, il prossimo weekend si ripromette di mettere nuovamente alla prova i ristoranti della città. Già ora, infatti, il 70% dei posti sono già esauriti. A beneficiare di questo trend positivo, però, non sono solo alberghi e ristoranti, ma anche le guide turistiche, che hanno visto un grande aumento delle prenotazioni rispetto allo scorso anno.

Anche gli eventi continuano a spingere le presenze nel weekend: da oggi al 4 giugno, infatti, si svolgerà il Festival Internazionale dell’Economia. All’evento, tra l’altro, parteciperanno anche 4 premi Nobel. Quello che attira principalmente i visitatori nella nostra regione, però, sono le degustazioni enogastronomiche, soprattutto se abbinate alle visite nei musei. Tra tutte, un notevole successo sta riscuotendo il tour del Vermouth.

Buoni i risultati anche di Caselle: Torino è una città sempre più attrattiva

Maggio, per tradizione, è uno dei migliori periodi dell’anno per Torino: la differenza con gli scorsi anni, però, è che quello di questo weekend non è un boom isolato. Si tratta del proseguimento di uno dei periodi migliori mai visti da Torino per quanto riguarda il settore turistico. Anche The Guardian, qualche giorno fa, ha definito il nostro capoluogo come una “meta imperdibile” e un “luogo inebriante”.

Anche Caselle, grazie alla sua recente alleanza con Ryanair, ha registrato numeri estremamente positivi. Infatti, allo scalo torinese sono già attesi 40.530 passeggeri, il 10% in più rispetto allo scorso anno. Se si confronta il dato con il 2019, la crescita è ancora più sbalorditiva, dato che si parla di un +34,5%.

Asja D’Arcangelo

1037

Related Articles

1037
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker