Articoli HPEnogastronomia

Torino: nel 2024 ospiterà gli Oscar del cibo, i “50 Best”

759
Tempo di lettura: 2 minuti

Nel 2024, Torino potrebbe ospitare i “50 Best”, la manifestazione che ogni anno decreta la classifica dei migliori ristoranti del mondo.

Torino è in corsa per ospitare i “50 Best” nel 2024

È stato il Presidente Cirio ad annunciare la notizia durante la presentazione della Conferenza mondiale del turismo del vino di quest’anno.

I “50 Best” sono da anni l’evento gastronomico più rilevante a livello mondiale.

La classifica stilata durante questi Oscar del cibo, infatti, ha superato anche la classifica della guida Michelin, che in precedenza era la più importante del mondo della cucina.

I “50 Best” si svolgeranno a Torino, ma tutta la regione verrà coinvolta in questo grande progetto.

Con questa manifestazione, infatti, il Piemonte tornerà, dopo l’Eurovision e le ATP Finals, al centro dell’attenzione mondiale.

La rilevanza internazionale dell’evento, infatti, punterà i riflettori dell’alta ristorazione direttamente sul nostro territorio, creando un vero e proprio volano per la gastronomia della nostra regione.

I “50 Best” arriveranno in Italia nel 2024?

Sono gli sponsor che ora dovranno decidere se l’ipotesi dei “50 Best” a Torino diventerà realtà o meno.

Dai sostenitori storici della manifestazione, come ad esempio Acqua Sanpellegrino, arriva però un’onda di entusiasmo per questa soluzione.

Se Torino dovesse riuscire a portare in Italia i “50 Best”, la nostra nazione, rinomata in tutto il mondo per la sua cucina, riuscirebbe ad ottenere un riconoscimento che, fino ad ora, non aveva ricevuto.

Prima di Torino, infatti, anche altre realtà come Parma e Milano, avevano provato a portare la manifestazione sul territorio nazionale, senza però riuscirci.

Gli oscar del cibo in Piemonte

Se Torino dovesse aggiudicarsi l’edizione dei “50 Best” del 2024, la nostra regione avrebbe l’onore di ospitare i più importanti cuochi a livello mondiale.

Nessuno di loro, infatti, vorrà mancare a questa importante cerimonia, durante la quale viene stilata la classifica dei 50 migliori ristoranti del mondo.

Saranno i giornalisti gastronomici più rinomati a contribuire alla redazione della graduatoria.

Collaboreranno però anche chef, opinion leader e gourmet che, viaggiando per il mondo, hanno la possibilità di scoprire ogni anno grandi ristoranti.

Attualmente, al primo posto c’è il Geranium di Copenaghen, anche se la comitiva italiana, nell’ultima edizione, ha comunque fatto numeri eccezionali.

Il riconoscimento internazionale definitivo del nostro paese potrebbe consolidarsi proprio nel 2024, se i “50 Best” dovessero svolgersi a in Piemonte.

La manifestazione, poi, porterebbe poi una boccata d’aria fresca a Torino, una città che ha tutte le carte in regola per fare faville nel settore della gastronomia gourmet.

Asja D’Arcangelo

759

Related Articles

759
Back to top button
Close
Close