Territorio

Piemonte: torna anche quest’anno il voucher vacanza

1598
Tempo di lettura: 2 minuti

Anche quest’anno torna il voucher vacanza in Piemonte.

Da giovedì 14 luglio, infatti, è possibile usufruire di sconti fino al 50% sulle attività turistiche in loco.

Dalle Alpi Biellesi alle Valli di Lanzo fino al Lago Maggiore, i turisti potranno sfruttare le offerte che continueranno ad essere aggiornate sul portale dedicato.

4×2: la nuova formula del voucher vacanza

A partire dal 5 settembre, invece, saranno disponibili anche i buoni con la nuova formula 4×2.

Chi deciderà di usufruire di questo tipo di voucher potrà acquistare 4 notti da trascorrere in una struttura piemontese.

Le prime due notti saranno gratuite: una, infatti, sarà pagata dalla regione mentre l’altra verrà omaggiata dalla struttura.

Questo tipo di buoni saranno disponibili fino al 30 giugno, data entro la quale dovranno anche essere utilizzati.

L’idea alla base del progetto è stata quella di far rimanere più a lungo i turisti sul territorio.

In media, infatti, i pernottamenti durano circa tre giorni, mentre grazie al voucher vacanza questi arriveranno a durare un giorno in più.

L’anno scorso, con una formula molto simile, sono stati 55.000 i voucher acquistati, mentre i pernottamenti totali sono stati 300.000.

Piemonte: una meta turistica sempre più popolare

Il Piemonte, dai dati che emergono da un sondaggio promosso dall’Osservatorio Turistico regionale e VisitPiemonte in collaborazione con Metis Ricerche, risulta una delle mete più gettonate.

La nostra regione, infatti, si colloca subito dopo le mete turistiche marittime come Toscana, Liguria, Puglia, Sicilia, Marche e Sardegna.

Quello che attira maggiormente i turisti sono principalmente le attività all’aria aperta (58%) e le visite culturali (40%).

Per quanto riguarda i laghi, il Piemonte ha osservato valori simili a quelli pre-pandemia relativi al 2019.

Nel mese di maggio, inoltre, si è registrata una crescita di quasi il 10% sugli arrivi e del 18% sui pernottamenti

Se si confrontano i dati con quelli del 2021, invece, si può notare un raddoppiamento dei movimenti turistici, soprattutto grazie al ritorno dei turisti provenienti dall’estero.

Montagna, collina e città: cresce il turismo in tutte le località piemontesi

Crescono i numeri delle vacanze in montagna: sebbene questi non riescano a superare i dati pre-pandemia, sono in crescita rispetto allo stesso periodo del 2021.

Anche in questo caso, il merito è in parte da attribuire ai turisti stranieri che finalmente stanno tornando a visitare il nostro territorio.

Per quanto riguarda i territori collinari del Piemonte, che tradizionalmente attirano più visitatori nel periodo autunnale, i dati raccolti sono già ora incoraggianti.

Nei primi cinque mesi dell’anno, infatti, i flussi sono raddoppiati (persino quadruplicati ad aprile) rispetto allo stesso periodo del 2021.

Anche a Torino si registrano degli aumenti nei numeri relativi al flusso dei turisti.

I movimenti dei visitatori nel capoluogo piemontese, infatti, sono raddoppiati rispetto a quelli registrati lo scorso anno.

La crescita registrata è stata tale che a maggio ha superato del 18% quella dello stesso periodo del 2019.

Questi numeri sono sicuramente da attribuire alla grande quantità di turisti giunti a Torino per i grandi eventi come l’Eurovision e il Salone del Libro.

Voucher vacanza: un’iniziativa che potrebbe tornare

La volontà di continuare l’iniziativa dei voucher vacanza in Piemonte deriva da una richiesta dei consorzi che, grazie al progetto, sperano in un rilancio del settore.

In particolare, si punta ad attirare sempre più turisti da oltre confine: è per questo motivo che si è deciso di passare dalle tre alle quattro notti.

Se gli sconti dovessero funzionare come sperato, è possibile che l’iniziativa verrà ripetuta anche nei prossimi anni.

Asja D’Arcangelo

1598

Related Articles

1598
Back to top button
Close
Close