Articoli HPTerritorio

Torino, parte la lotta alla mala movida: pronte sanzioni e chiusure

415
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Città di Torino prepara la grande controffensiva alla cattiva Movida, quella molesta che disturba i cittadini nelle ore notturne.

Da tempo, nel capoluogo di regione, schiamazzi, brusii e musica alta nelle ore notturne sono un problema per chi vive nelle zone della vita notturna.

I privati cittadini hanno intrapreso diverse azioni per contrastare il disturbo notturno, come il caso di San Salvario, coi residenti che hanno addirittura denunciato il Comune come responsabile del disturbo.

Da Palazzo di Città le iniziative sono arrivate, come l’istituzione di una task force nelle ore di maggiore afflusso ai locali notturno. Inoltre le circoscrizioni, la 7 su tutte, hanno chiesto un nuovo piano per contrastare il problema.

Una stretta per contrastare la mala Movida a Torino: i dettagli

La Città di Torino ha scelto di schierarsi a favore di chi lamenta disturbi durante le ore notturne. Non si tratta di un taglio ai locali e alla musica, ma di un sistema per tutelare i privati cittadini.

In prima istanza si andrà a punire tutti coloro che si mostrano recidivi alle sanzioni con chiusure fino a trenta giorni per chi non rispetta le regole. Una delle disposizioni confermate è quella della vendita degli alcolici da asporto dopo le ore 21.

Resteranno le sanzioni anche per chi non rispetta il numero indicato come capienza massima e chi alza troppo la musica, disturbando la zona circostante.

415

Related Articles

415
Back to top button
Close
Close