Storia

CTO Torino: il centro traumatologico ortopedico della città

3471
Tempo di lettura: 3 minuti

Il presidio CTO Torino – Centro Traumatologico Ortopedico – è un’azienda ospedaliera facente parte dell’AOU Città della Salute e della Scienza. In questo senso si inserisce nella rete di ospedali torinesi composta da Molinette, San Lazzaro, San Giovanni Antica Sede, Regina Margherita e Sant’Anna.

Ospedale CTO Torino: il principale ospedale traumatologico della città

Il CTO, inaugurato nel 1965, sorge nel quartiere Nizza-Millefonti di Torino all’interno di un edificio di 75 metri, tra i più alti in città.

Si tratta di un presidio ad alta specializzazione che si occupa principalmente di:

  • chirurgia ortopedica e traumatologica
  • chirurgia plastica
  • neurochirurgia
  • neurourologia
  • medicina del lavoro

Dispone di un pronto soccorso accessibile 24h specializzato in traumi ortopedici, ovvero particolari condizioni che colpiscono il sistema muscolo-scheletrico come fratture, lussazioni, lesioni eccetera.

In particolare, secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, l’ospedale torinese si distingue per il trattamento di fratture del collo del femore e della tibia/perone. Ma anche per l’applicazione di protesi dell’anca, del ginocchio e della spalla.

È, inoltre, centro di riferimento regionale per quanto riguarda la diagnosi e il trattamento di politraumi, grandi ustionati, micro-chirurgia e traumatologia vertebrale.

Tra i procedimenti più innovativi c’è l’artroscopia al ginocchio, una tecnica chirurgica mini-invasiva che opera all’interno dell’articolazione. Oppure l’intervento chirurgico (anch’esso mini-invasivo) che permette l’asportazione della cistifellea, o colecisti.

Il CTO di Torino è dunque un centro complesso che si occupa dei traumi fisici su più fronti. In questo senso collabora le Scuole di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia e in Medicina del Lavoro. Oltre a mantenere uno stretto legame con le Strutture Ospedaliere di Recupero e Rieducazione Funzionale, con la Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione e il Corso di Laurea delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione.

Inoltre, dialoga con l’Unità Spinale Unipolare che ha di fronte a sé e che rappresenta la più grande sede d’Italia specializzata nel trattamento riabilitativo delle persone con lesione del midollo spinale.

In ultimo, il centro traumatologico ospita la Banca della Cute e la Banca dei Tessuti Muscolo-scheletrici, importantissima in ambito trapianti.

Facciata dell'ospedale CTO Torino

CTO Torino: reparti

Tra le aree specialistiche del centro traumatologico ortopedico di Torino troviamo le seguenti:

  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Plastica e Ricostruttiva
  • Ortopedia e Traumatologia
  • Chirurgia Vertebrale
  • Anestesia e Rianimazione
  • Terapia Intensiva
  • Neurochirurgia
  • Grandi Ustioni
  • Nefrologia e Dialisi
  • Radiologia e Diagnostica per Immagini
  • Riabilitazione Neurologica
  • Riabilitazione Ortopedica
  • Medicina del Lavoro, Tossicologia ed Epidemiologia Industriale
  • Ortopedia Oncologica
  • Medicina fisica e Riabilitazione
  • Neurofisiologia
  • Chirurgia Endoscopica
  • Malattie Metaboliche e Diabetologia
  • Patologia dello sport
  • Spasticità
  • Patologia clinica
  • Microchirurgia
  • Chirurgia Vascolare
  • Diagnostica di Recupero e Riabilitazione Funzionale
  • Centro Artrite Reumatoide

All’undicesimo piano del C T O, presso il reparto di Chirurgia Oncologica Ortopedica, è presente anche una palestra di riabilitazione e fisioterapia, inaugurata nel 2018.

Si tratta di un progetto innovativo da integrare nel processo di cura del paziente oncologico ortopedico. Degli spazi dedicati consentono ai pazienti di riacquisire una forma di benessere già dalle prime fasi del post intervento. Insieme ai fisioterapisti, infatti, seguiranno dei percorsi di riabilitazione mirati (direttamente nel reparto di degenza) che porteranno ad una più rapida dimissione dall’ospedale.

Palestra riabilitativa CTO Torino

Centro Traumatologico Ortopedico Torino: tra le eccellenze in città

Al CTO di Torino vengono periodicamente impiegati procedimenti e tecniche innovative che fanno dell’ospedale traumatologico torinese uno dei centri più all’avanguardia d’Italia.

A giugno 2021, per esempio, per la prima volta sul territorio nazionale, un robot ha impiantato una protesi anatomica al ginocchio ad un paziente di 66 anni. L’intervento ha consentito di ripristinare l’allineamento articolare senza sacrificare i legamenti crociati (come avviene invece con i tradizionali interventi protesici).

Il tutto con il prezioso aiuto della tecnologia robotica che ha contribuito alla piena riuscita dell’operazione.

Un’altra tecnica pionieristica – applicata sempre al CTO di Torino – ha ridonato l’uso delle mani ad un paziente tetraplegico. Delle eccezionali tecniche chirurgiche, infatti, hanno permesso il collegamento dei nervi degli arti, come fossero dei cavi elettrici. In questo modo è stato possibile ripristinare intere aree muscolari che la chirurgia classica non sarebbe stata in grado di recuperare. Il recupero della funzione motoria, tuttavia, è condizionato a mesi di trattamenti fisioterapici che serviranno a riacquisire al paziente una mobilità tale da consentirgli di afferrare oggetti.

Ci sono poi casi di collaborazione tra medici e ingegneri, come nel caso della ricostruzione in 3D di un volto che ha ripristinato i connotati di un giovane 23enne con trauma facciale.

Sempre al CTO c’è stata l’implementazione di una protesi di ultima generazione che ha donato una mano high tech ad un ragazzo che aveva perso le dita a causa di un petardo.

Volto ricostruito in 3D

Prenotazioni visite CTO Torino

Presso il centro C T O di Torino vengono eseguite le seguenti visite:

  • prime visite ortopediche specialistiche: chirurgia del piede, del ginocchio, della spalla, dell’anca-bacino, della mano, della spalla-gomito e chirurgia vertebrale
  • prime visite di chirurgia plastica e grandi ustionati
  • esami radiologici, ecografie, TAC e RMN
  • prime visite di neurochirurgia generale
  • TAC e RMN di neuroradiologia
  • neurofisiologia (EMG)

Modalità di prenotazione

Prenotazione allo sportello (CUP nell’atrio dell’Ospedale)

Dal lunedì al venerdì: dalle ore 8.15 alle 15.30.
L’erogazione dei numeri dall’eliminacode cessa alle ore 15.00

Prenotazione telefonica

Si può chiamare il centralino per prenotare:

  • le prime visite ortopediche (esclusivamente con priorità B)
  • le prime visite neurologiche (ambulatorio Siringomielia – Chiari)
  • colloqui psicologici clinici
  • le visite di controllo nefrologiche (con richiesta dello specialista ospedaliero)
  • le visite di controllo di Ortopedia e Traumatologia

Tel: 011-633222 (premere il tasto 3 per il presidio CTO)
Dal lunedì al venerdì: dalle ore 13.00 alle ore 15.15.
Al momento della telefonata si raccomanda di avere sotto mano impegnativa del medico e codice fiscale.

Mentre le prime visite di Ortopedia Oncologica si prenotano chiamando il CAS al n. 0116933754 dal lunedì al venerdì: dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Prenotazione via e-mail

È possibile prenotare per e-mail:

Info utili

3471

Related Articles

3471
Back to top button
Close
Close