Articoli HPSport

Ciclismo, al via la Milano – Torino 2021

441
Tempo di lettura: 2 minuti

Oggi 6 ottobre parte la Milano-Torino 2021, la classicissima di ciclismo di un giorno più antica del mondo. La corsa, infatti, si disputa dal 1876 e l’edizione 2021 sarà la 102esima. I campioni pronti a sfidarsi su questa celebre tratta sono tanti ma l’obiettivo è uno solo: vincerla.

Primo nome della Milano-Torino 2021, Julian Alaphilippe, che dopo più di dieci giorni fa si è aggiudicato il mondiale su strada nelle Fiandre. Tra i suoi rivali più accreditati spiccano Pogacar, sloveno che ha vinto gli ultimi due Tour de France, e il connazionale Roglic, fresco vincitore della Vuelta e dell’Olimpiade a cronometro.

A tenere alto il tricolore ci sarà Vincenzo Nibali fresco vincitore del Giro di Sicilia e pronto a puntare a vette più alte. Numerosi sono però anche gli outsider, che potrebbero stupire con classe e potenzialità. Per citarne solo alcuni, Froome e Geoghegan Hart, vincitori delle scorse edizioni del Giro d’Italia. Pinot e Woods, che a Superga, dove ci sarà l’arrivo, hanno già vinto. Da non sottovalutare ci sono anche il russo Vlason e il britannico Yates.

Cercherà di spiccare tra i grandi nomi anche Diego Rosa, di Corneliano d’Alba. E soprattutto la Androni Giocattoli Sidermec, squadra guidata da Gianni Savio, super torinese che quest’anno compie quaranta anni da manager.

Al via la Milano-Torino 2021: lo svolgimento della gara di ciclismo

La partenza è prevista da Magenta alle 12:20 e taglierà attraverso le province di Novara, Vercelli e Biella, fino all’arrivo a Torino. Si entrerà dalla parte Nord-Est e arrivando da San Mauro si percorrerà corso Casale. Dopo aver seguito la strada che sale verso Superga, si scenderà al bivio di Baldissero fino a Rivodora, per poi tornare verso San Mauro. Si ripercorrerà Corso Casale per poi arrivare all’arrivo, nel piazzale della Basilica di Superga.

Dopo 190 chilometri di gara, proprio qui si nasconde una delle parti più infide del percorso, pronta a mettere in crisi quando ormai manca poco all’arrivo. La scalata da Sassi a Superga, infatti, da percorrere due volte, ha una pendenza media del 9,1%, fino a toccare in un punto a metà salita il 14%. Senza dimenticare lunghi tratti in cui la pendenza tocca il 10%.

Eppure, nonostante l’evidente difficoltà, molti corridori punteranno su questa salita per fare l’allungo finale. L’arrivo è previsto tra le 16:45 e le 17:15, a seconda della velocità tenuta dai corridori.

Non ci sarà però solo la Milano-Torino 2021. Domani, infatti, si correrà il Giro del Piemonte 2021, con partenza da Rocca Canavese e arrivo a Borgosesia. Dopo aver tagliato quattro province, Torino, Biella, Vercelli e Novara, e aver percorso 168 chilometri. La 105ª edizione di questa corsa sarà l’ideale per velocisti e passisti, dato che sarà prevalentemente pianeggiante. Tra i nomi favoriti per la vittoria spiccano Filippo Ganna, Elia Viviani e Sonny Corbelli, che solo due giorni fa ha vinto la Parigi-Roubaix.

Questa sarà l’ultima volta in cui le due famose classiche si svolgeranno una dopo l’altra. Dalla prossima stagione, infatti, la Milano-Torino sarà in primavera, sua collocazione storica, mentre il Giro del Piemonte si correrà in autunno. In questo mondo, farà da anteprima al Giro di Lombardia, considerato il mondiale d’autunno.

441

Related Articles

441
Back to top button
Close
Close