Articoli HPTerritorio

Il TCI assegna 40 Bandiere Arancioni al Piemonte: è la regione più premiata

2763
Tempo di lettura: 2 minuti

Il Touring Club Italiano premia i nostri territori e assegna 40 Bandiere Arancioni al Piemonte.

Questa libera Associazione senza scopo di lucro, già da oltre vent’anni impegnata nell’analisi e nella premiazione delle realtà turistiche italiane, ha stilato una lista di oltre 200 località e meraviglie su tutto il territorio nazionale, assolutamente da visitare nel periodo 2021-2023. Di queste, 40 si trovano in Piemonte. Un numero elevatissimo, che fa della nostra regione la più premiata a livello nazionale.

Un risultato storico, in quanto, nelle passate edizioni, spesso il Piemonte si è ritrovato sul podio, ma mai sul gradino più alto. Questo privilegio è spesso toccato alla Toscana, che ha preceduto le altre regioni in più di un’occasione.

Le new entry tra le bandiere arancioni del Piemonte 

Nelle precedenti edizioni, il Piemonte aveva avuto sempre un numero di bandiere arancioni vicino alle trenta unità, a volte superandolo e a volte andandoci vicino. Nell’ultima pubblicazione aveva ottenuto 34 bandiere: un numero comunque straordinario, benché quest’anno sia stato superato in maniera netta.

Nell’assegnazione delle Bandiere Arancioni, il Touring Club Italiano tiene conto di numerosi fattori. In particolar modo, viene dato risalto alla qualità turistica e ambientale dei luoghi che si candidano. Le cittadine che si propongono devono avere rigorosamente meno di 15mila abitanti e, in alcuni casi, si affidano anche ai consigli di Touring Club per apportare miglioramenti e concorrere per ottenere questo riconoscimento. Un premio molto prestigioso, in quanto viene assegnato dalla più grande associazione turistica d’Italia.

Entrando nello specifico, alle 34 località confermate si affiancano sei new entry dalle grandi potenzialità. Canelli si è guadagnata un posto grazie ai suoi prodotti tipici e alle sue “cattedrali sotterranee“. A proposito di bellezze sotterranee, Rosignano Monferrato è stata premiata per i suoi infernot e per il percorso Morbelliano, mentre il centro storico di Castagnole delle Lanze è stato promosso per il suo splendido paesaggio tra Langhe e Monferrato. Spazio anche per Susa e il suo sconfinato patrimonio storico, per l’Arco di Augusto, Porta Savoia e per l’Abbazia di Santa Maria di Staffarda (Revello).

Insomma, il turismo piemontese può contare anche e soprattutto sui suoi borghi e le sue bellezze nascoste per rilanciarsi. Tantissime meraviglie saranno presto svelate anche nelle prossime analisi, con premiazioni per le altre perle locali ancora poco note.

Bandiere Arancione Piemonte

  • Agliè (Torino)
  • Alagna Valsesia (Vercelli)
  • Arona (Novara)
  • Avigliana (Torino)
  • Barolo (Cuneo)
  • Bene Vagienna (Cuneo)
  • Bergolo (Cuneo)
  • Candelo (Biella)
  • Canelli ( Asti)
  • Cannero Riviera (Verbania)
  • Cannobio (Verbania)
  • Castagnole delle Lanze (Asti)
  • Cherasco (Cuneo)
  • Chiusa di Pesio (Cuneo)
  • Cocconato (Asti)
  • Entracque (Cuneo)
  • Fenestrelle (Torino)
  • Fobello (Vercelli)
  • Gavi (Alessandria)
  • Grinzane Cavour (Cuneo)
  • Guarene (Cuneo)
  • La Morra (Cuneo)
  • Limone Piemonte (Cuneo)
  • Macugnaga (Verbania)
  • Malesco (Verbania)
  • Mergozzo (Verbania)
  • Moncalvo (Asti)
  • Monforte d’Alba (Cuneo)
  • Neive (Cuneo)
  • Orta San Giuliano (Novara)
  • Ozzano Monferrato (Alessandria)
  • Revello (Cuneo)
  • Rosignano Monferrato (Alessandria)
  • Snata Maria Maggiore (Verbania)
  • Trisobbio (Alessandria)
  • Usseaux (Torino)
  • Usseglio (Torino)
  • Varallo (Vercelli)
  • Vogogna (Verbania)

2763

Related Articles

2763
Back to top button
Close
Close