Articoli HPTerritorio

Torino, i tori scappati saranno cercati esclusivamente da esperti: chiesto l’intervento degli elicotteri

4173
Tempo di lettura: < 1 minuto

La vicenda dei tori scappati nei pressi di Torino assume contorni sempre più incerti, ed adesso arriva l’ennesimo capitolo: la ricerca verrà affidata esclusivamente agli esperti, ed è stato richiesto l’ausilio degli elicotteri.

Lo scorso sei maggio, cinque tori sono scappati dall’allevamento di ippico a tenuta San Lorenzo e ora vagano nei boschi. Il branco si è ridotto a tre esemplari, dopo che un animale è stato catturato mentre un altro è stato accidentalmente ucciso da un auto in corsa.

La ricerca nella prima fase aveva visto anche la presenza di 150 volontari, ma adesso la questione è sensibilmente mutata. Sindaci e prefetto hanno litigato per la possibilità di abbattimento, esclusa categoricamente dalla prefettura.

Alla ricerca dei tori scappati nei pressi di torino arrivano anche gli elicotteri

L’ASL TO 3 ha guidato le operazioni di ricerca nei primi giorni, tuttavia le ricerche si sono msotrate infruttuose.

Dopo le numerose polemiche, la prefettura ha deciso di affidare le ricerche esclusivamente ai guardaboschi del Parco de La Mandria e gli agenti faunistici della città metropolitana.

Un’azione legata all’esasperazione dei sindaci, che temono per la sicurezza dei cittadini. I guardiani presidieranno le strade, dopo che le autorità le avevano chiuse nei giorni scorsi.

Le autorità si sono passate di mano la patata bollente, scaricando le colpe sull’altro. Molti esperti hanno sottolineato come la burocrazia abbia impallato le ricerche coi numerosi ritardi.

A questo punto alcuni esperti hanno chiesto l’intervento degli elicotteri per sorvolare la zona e circoscrivere la presenza dei buoi. La base operativa più vicina è a Venaria, ma al momento nulla di ufficiale si è ancora mosso verso questa direzione.

I sindaci di  Druento, San Gillio, La Cassa e Givoletto stanno invocando la calma e la prudenza, tuttavia per strada c’è timore. Al momento l’unica opzione vagliata è quella della sedazione dei buoi, e non l’abbattimento. Gli enti animalisti hanno appoggiato in pieno questa pista.

4173

Related Articles

4173
Back to top button
Close
Close