Articoli HPTerritorio

Torino, i tori scappati fanno litigare i sindaci: sono introvabili

8186
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dallo scorso sei maggio i tori scappati da un allevamento nei pressi di Torino stanno gettando scompiglio in zona, ed adesso sono introvabili.

La ricerca degli animali ha smosso diverse forze, da circa 150 volontari ai droni, tuttavia i buoi adesso risultano svaniti nel nulla.

I tori si aggirano nei pressi del bosco de La Mandria, e dopo diversi avvistamenti e tentativi di cattura, gli esperti non riescono a catturarli.

I buoi rischiano di arrivare nei centri cittadini di Druento, San Gillio, La Cassa e Givoletto, zone toccate dal bosco, e che hanno costretto le autorità a chiudere i tratti stradali adiacenti al bosco.

I Tori scappati nei pressi di Torino sono introvabili: i sindaci litigano

Inizialmente gli animali scappati erano cinque, tuttavia uno dei tori è stato catturato, mentre un altro è stato ucciso accidentalmente dopo uno scontro con un’automobile.

I veterinari dell’ASL TO 3 non sono riusciti a studiare un piano in grado di recuperare le bestie, facendo infuriare i sindaci di zona. A nulla sono valse le rassicurazioni sulla pericolosità degli animali, ritenuti innocui per l’uomo.

La disputa è sulla possibilità di abbattere i tori, mai presa in considerazione dal prefetto, mentre ritenuta necessaria dai primi cittadini a questo punto.

L’ultimo avvistamento è stato registrato a San Carlo Canavese, ma gli esperti dubitano che gli animali si possano essere spinti così distanti da San Gillio.

I volontari, uniti ai vigili urbani, hanno mosso una battuta di ricerca notturna la scorsa notte, ma senza esito. Gli esperti pensano che i tori si siano spostati, seppure resta complicato che animali di quella stazza passino inosservati.

Le ricerche continuano, ma molti sindaci hanno tappezzato le città con cartelli che invitano la popolazione a fare attenzione. Una situazione dura, che i sindaci vogliono far cessare quanto prima, soprattutto per la tranquillità dei cittadini.

8186

Related Articles

8186
Back to top button
Close
Close