Articoli HPSport

Nel 2021 anche la Coppa Davis si giocherà a Torino

1017
Tempo di lettura: 2 minuti

Torino era stata già ribattezzata come capitale dello sport nel 2021, agli eventi già noti si aggiunge la Coppa Davis di tennis.

Una notizia già nell’area, conseguenza di diversi fattori, ma che permetterà a Torino di organizzare la Davis per l’ennesima volta, anche se con un nuovo format.

Infatti la ITF ha deciso di cambiare formato e di non far disputare la competizione esclusivamente a Madrid, sede programmata in origine, ma dividere la competizione in tre nazioni.

Perché la Coppa Davis sbarca a Torino nel 2021?

La Coppa Davis è il mondiale del tennis, dove i paesi del mondo mandano i propri migliori giocatori a contendersi “lInsalatiera“.

Andrà in scena dal 25 novembre al 5 dicembre, subito dopo le ATP Finals, e per la prima volta la sede verrà frammentata.

I motivi del cambio di formato sono legate sia alla salute, con l’incertezza per il Covid, e sia a motivi televisivi, essendo la sede unica un problema per ritardi di partite.

Dislocare l’evento permette di avere maggiore controllo su atleti e orari, non affollando le sale comuni e permettendo alle gare di non subire sensibili ritardi.

L’organizzazione ha inoltre dichiarato di ridurre il numero delle partecipanti da 18 a 16.

Oltre a Madrid e Torino la terza città ospitante sarà Vienna.

Uno dei due gironi che si disputeranno nella città della Mole sarà quello composto da Italia, USA e Colombia.

Nel 2021 anche la Coppa Davis si giocherà a Torino
Nel 2021 anche la Coppa Davis si giocherà a Torino

La storia della Davis a Torino

Torino e la Coppa Davis sono un matrimonio felice e duratura.

La prima volta che la città della Mole ha ospitato la rassegna mondiale è stato nel 1931, ospitata nello Stadium di Crocetta, oggi non più eretto.

Una struttura polifunzionale che ha ospitato diverse manifestazioni prima di essere abbattuto nel 1946.

Quando la struttura ha ospitato la Davis, in un campo allestito all’esterno, gli azzurri si sono imposti con un netto 3-0.

Dal 1948 è lo Sporting ad aver ospitato quasi sempre la rassegna in terra piemontese.

dal 1948 al 1953, intervallati nel 1951, gli Azzurri hanno giocato e vinto 3 volte su 3 allo Sporting: in ordine cronologico si registrano il 5-0 alla Danimarca e due 4-1 a Cile e Svezia.

Negli anni ’60 due gare a Torino, in corso Agnelli con la vittoria (3-2) al Cile la prima sconfitta torinese nel 1964 ai danni della Svezia, 1-3.

Nel 1970, a Monviso, fa il suo esordio Panatta in una sconfitta Azzurra ai danni della Cecoslovacchia (2-3).

Nel 1980, sempre a Monviso vittoria sulla Svizzera, nel mezzo (1973) si regista un ritorno provvisorio allo Sporting per una vittoria di misura sulla Spagna.

L’ultimo capitolo è targato 2013, quando Fognini diede la vittoria all’Italia contro la Croazia malgrado l’influenza, in quell’occasione si giocò al PalaVela.

1017

Related Articles

1017
Back to top button
Close
Close