Articoli HPmeteo Torino

E’ arrivato il Foehn Torino, seguirà poi il ritorno al freddo

2526
Tempo di lettura: 2 minuti

Il termometro di Susa degli ultimi giorni ha segnato sbalzi di temperatura pari a 10 °C, domani situazioni analoghe in tutta la pianura

Prossimamente il soffio del Foehn (o Favonio) porterà sul capoluogo piemontese fugaci temperature primaverili.

Il vento alpino smorzerà brevemente la striscia di giornate rigide che la pianura piemontese si porta dietro ormai da Natale.

A partire da oggi , e per la giornata di domani, il caldo e secco vento occidentale provocherà di fatto un temporaneo aumento delle temperature, rivoluzionando il quadro meteorologico del Piemonte.

Nei giorni scorsi è bastato poco al Foehn per frenare il freddo intenso nelle vallate alpine.

Queste infatti hanno recentemente segnato temperature minime fino a -15/-20 °C a 1000 metri di quota, mentre più in basso, le minime sono state intorno agli 0 °C.

Ciò nonostante, ieri la Val di Susa ha registrato impressionanti sbalzi termici, passando da -14 a +6 gradi oltre i 1000 metri, e da -2 a +12 gradi a Susa, in poco più di due ore.

In giornata invece, un po’ tutti i valichi alpini si avvicineranno a 10 °C a 1000 metri, con picchi di temperatura fino tra i 14 e i 17 °C:

Ad Avigliana la massime arriveranno a +17.1 °C, a Borgone invece si stimano 16.1 °C, a Susa 14.1 °C, mentre a Verrés si andranno a sfiorare i 15.7 °C di massima.

Piazza Castello dall'alto

Questa mattina la pianura piemontese sarà ancora interessata dal freddo intenso

Non potendo ancora beneficiare del caldo mite portato dal Foehn, la pianura piemontese registra ancora in mattinata temperature fredde.

In seguito al rigido clima notturno, i termometri non hanno superato i 5 °C, ma senza scendere sotto la soglia dello 0.

Torino a mezzogiorno riporterà 4 °C, mentre in collina le temperature si avvicineranno a 10°.

Tuttavia, a quota 2000 metri, dove le temperature sono rigorosamente sotto lo zero, il clima gelido viene accentuato da forti venti di caduta.

Sulle vette piemontesi infatti, il Foehn sta imperversando con impetuose raffiche di vento oltre i 120 km/h provocando un effetto di wind chill degno dell’Antartide.

Nella valli di Lanzo Torinese, raffiche di vento a 124 km/h stanno abbattendo le temperature a -6 °C.

Mentre all’altezza della Gran Vaudala, sopra Ceresole Reale, il clima è sceso a -12 °C, con venti di caduta a 156 km/h.

Sul Fraiteve invece, sopra Sestriere, si registrano temperature pari a -6 °C e venti a 110 km/h, quando il freddo percepito sarebbe in realtà inferiore ai 20 °C.

Domani il Foehn arriverà anche in pianura e a Torino

Nella giornata di oggi il vento caldo soffierà in parte sulle zone pedemontane, provocando massime intorno ai 10-15 °C.

Ciò nonostante, solo per quanto riguarda la giornata di domani il Foehn si spingerà maggiormente anche nelle zone pianeggiati.

Il vento alpino porterà dunque con sé picchi di temperatura fino a 15-17 °C, a Torino così come in tutti i territori a bassa quota.

Sfortunatamente non durerà per molto.

Le previsioni meteorologiche prevedono infatti che il clima mite portato dal Foehn si placherà già entro venerdì mattina.

Nuove correnti gelide provenienti dai Balcani determineranno un netto calo delle temperature, con un nuovo freddo intenso, e con temperature massime che nel weekend non andranno a superare i 5 °C.

2526

Related Articles

2526
Back to top button
Close
Close