Articoli HPEventi

Il Regio di Torino ritorna con un concerto in streaming

1205
Tempo di lettura: 2 minuti

Sul sito del Teatro Regio di Torino andrà in onda l’opera “Il Carnevale degli animali”.

A seguito del Decreto Ministeriale del 24 ottobre e con il successivo lockdown in Piemonte, è ormai da un mese che il Regio di Torino ha serrato i propri cancelli.

Nonostante i mesi di cassa integrazione dei dipendenti, l’ente si rilancia attraverso una nuova proposta di opere e spettacoli in streaming.

Infatti, venerdì 27 novembre alle ore 18 il Teatro Regio di Torino inaugurerà il programma di concerti e attività online.

Il primo concerto che andrà in onda sarà “Il Carnevale degli Animali” del compositore francese Camille Saint-Saëns.

L’esecuzione musicale comprenderà la presenza sul palco di 23 strumenti e due pianoforti, con 14 brani dal tono umoristico e canzonatorio.

I 14 brani si riferiranno ciascuno a un animale:

Gli arpeggi dei pianoforti diventeranno un cigno, mentre il tempo grave del contrabbasso rappresenterà l’elefante.

Inevitabilmente la sala del Teatro Regio di Torino sarà vuota.

Mentre si occuperà della gestione della diretta il consorzio Top-iX (Torino Piemonte Internet eX-change).

3 telecamere avranno il compito di riprendere l’evento, il quale verrà trasmesso sul sito del Regio questo venerdì 27.

Allo stesso tempo, c’è anche la possibilità di mandare in onda il concerto sulla piattaforma dell’Ansa.

Il tutto grazie a un accordo con l’associazione delle fondazioni lirico sinfoniche.

Negli ultimi giorni, i musicisti del teatro lirico hanno iniziato le prove per altri 4 concerti futuri.

Potenzialmente, il primo andrà in streaming già il 4 dicembre, interessando l’esecuzione del solo coro, mentre il secondo, con gli archi, sarà l’11 dello stesso mese.

Intanto, in questi giorni due gruppi di legni distinti proveranno per le altre due esibizioni, al momento senza data.

Per il gruppo che eseguirà il concerto del 4 dicembr, è stato assegnato Variazioni su un tema di Haydn di Brahms e la Suiteopera 4 di Strauss.

Al gruppo degli archi invece: tre ouverture di Mozart e la sinfonia n°1 di Beethoven.

A fronte delle difficoltà che la pandemia ha portato al mondo della cultura.

Anche il Teatro Regio di Torino si aggiunge a tutti gli altri teatri lirici italiani che hanno iniziato le dirette streaming.

Finora non ci sono dichiarazioni ufficiali riguardo alle programmazioni future.

Ma tra i dipendenti del Teatro cominciano già a circolare le voci di alcuni possibili titoli: la Traviata e la Bohème.

Riguardo alla prima, la scenografia della Traviata è già stata trasferita dal teatro San Carlo di Napoli a Torino.

Mentre quella della Bohème è in fase di allestimento.

Ad ogni modo, il divieto di assembramenti renderebbe impossibile la messa in scena del secondo atto della Bohème (la scena del Caffè Momus), dato che vedrebbe sul palco un centinaio di artisiti.

Al momento si valuta la possibilità di una scena senza il coro delle voci bianche e della bancda.

1205

Related Articles

1205
Back to top button
Close
Close