Articoli HPInnovazione

Presentata la nuova Fiat 500e: al Lingotto l’esposizione del rivoluzionario modello di FCA

526
Tempo di lettura: 2 minuti

La nuova Fiat 500e presentata al Lingotto: l’esordio in grande stile del nuovo gioiello di FCA

La nuova Fiat 500e è stata presentata al Lingotto, con tanto di cerimonia di eccezione.

Una grande novità, che era stata già introdotta gradualmente negli scorsi mesi. Dopo una prima presentazione al Premier Giuseppe Conte e al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stata proposta anche una esposizione in uno dei luoghi simbolo della storia di Torino e della Fiat.

Un gesto dal forte valore simbolico, visto il legame tra l’azienda e la città e la continuità della durata del rapporto, che è stata anche ribadita dal Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.

Basti pensare alla scelta di focalizzare la produzione su Torino e, in particolare, sullo stabilimento di Mirafiori.

Un vero e proprio motivo di orgoglio, oltre che una boccata d’ossigeno per i siti produttivi locali e per l’indotto, che si trovano ad affrontare una situazione economica piuttosto complicata, che coinvolge ogni settore.

Come anticipato in precedenza, negli anni a venire saranno realizzate ben 80mila vetture all’anno. Dalle fabbriche torinesi usciranno dunque migliaia di veicoli, che dovrebbero garantire la piena occupazione.

In realtà, i sindacati, come Fiom, non sono troppo entusiasti della situazione.

Nonostante la splendida notizia della produzione destinata a Torino, per salvaguardarne la piena operatività occorrerebbero altri modelli.

Insomma, per assicurare che tutto giri sempre per il verso giusto per i dipendenti e per evitare momenti di crisi bisognerebbe puntare sulla nostra città con altre alternative.

Come si presenta la Fiat 500e e quanto costa

La 500e presenta alcuni tratti che la riconducono al glorioso passato della sua antenata più anziana.

Basti pensare che, oltre all’alimentazione, la versione elettrica differisce da quella classica anche dal punto di vista estetico.

Le linee, sia internamente che esteriormente, mostrano diversi cambiamenti. C’è anche una terza portiera dal lato del passeggero: un particolare che riporta la mente alla primissima generazione di 500, del 1957.

Inoltre ci si può soffermare sul pianale, del tutto inedito e in linea con le esigenze del mercato. Una scelta dettata dall’evoluzione del settore con la motorizzazione elettrica.

In realtà, FCA ha avuto modo di provare questa nuova 500 anche al di fuori dei confini nazionali.

L’auto aveva già fatto la sua comparsa negli Stati Uniti, in California, dal 2013. Seppur con qualche modifica estetica, già ai tempi riuscì a ottenere successi non indifferenti nelle vendite e apprezzamenti dal pubblico.

Per questa novità ci sono grandi aspettative, soprattutto per quel che riguarda i numeri delle vendite. A giocare un ruolo fondamentale dovranno essere, oltre alla bellezza estetica, anche la versatilità e la modernità del veicolo in quanto ecologico.

Potrebbe essere questa la ricetta vincente per il rilancio dei numeri di FCA, che è stata un po’ altalenante a livello nazionale e internazionale negli ultimi tempi.

526

Related Articles

526
Back to top button
Close
Close