Articoli HPUrbanistica

Urbanistica, sempre più Torino città sostenibile: Telecamere e nuovi limiti di velocità

5732
Tempo di lettura: < 1 minuto

Micro interventi per rendere sempre più Torino una città sostenibile. Dopo lo sviluppo del nuovo Bici Plan, il capoluogo piemontese sta strutturando una serie di cambi dell’urbanistica al fine di ridurre emissioni inquinanti e migliorare la qualità della vita.

Una mission che parte con idee precise: nuove aree pedonali, nuove isole di traffico e canali preferenziali per spostamenti con mezzi leggeri.

Un’attenzione votata, però, anche alla sicurezza, con l’installazione di diverse telecamere per registrare le infrazioni di automobilisti e non, specie per i furbetti del parcheggio.

Torino città sostenibile: la mappa dei lavori

I lavori partono con le telecamere in via Nanni, dove gli automobilisti si servono delle aree del mercato per sfruttarle come parcheggio. Le autorità rendono noto che i mezzi di registrazione visiva saranno installati a metà ottobre dall’azienda 5T, e le apparecchiature verranno installate in via Muriaglio e via Volvera.

In via Campidoglio, invece, verranno completati dei lavori per ridurre la velocità dei mezzi a motore a trenta chilometri orari, lavori che termineranno entro fine novembre.

Le autorità, tramite ausilio di fiorire e nuovi cartelli, imporranno tali divieti anche nelle vie limitrofe. Le aree interessate saranno da Corso Tassoni fino a via Cibrario. In via Cribario, inoltre, il comune cambierà il colore della pavimentazione per meglio segnalare l’area pedonale.

Esperimenti in Via San Donato e completamento dei lavori in via Nizza

Le autorità creeranno un’area sperimentale in via San Donato. Mancando i fondi per creare un’area 30, il comune porrà un incrocio pilota tra via Capua e via Ascoli. Il pavimento rialzato, come un grande dosso, è l’idea degli esperti di logistica al fine di controllare il flusso stradale.

Infine, gli organi comunali segnalano che i lavori in via Nizza procedono spediti, e che presto la riqualificazione della pista ciclabile sarà ultimata.

Nel 2021 il comune completerà le opere sostenibili con la nuova zona 30 a Vanchiglia, in un’operazione da 400 mila euro.

5732

Related Articles

5732
Back to top button
Close
Close