hp1Territorio

In arrivo il Caselle Open Mall: i lavori al via a metà 2020

2090
Tempo di lettura: 2 minuti

In arrivo il Caselle Open Mall: i lavori per il nuovo mega centro commerciale più grande d’Italia a ridosso dello scalo torinese inizieranno a metà 2020

A metà 2020 partiranno i lavori per il Caselle Open Mall, il nuovo mega centro commerciale e polifunzionale più grande d’Italia.
Sorgerà nelle famose aree Ata, a ridosso dell’aeroporto internazionale Sandro Pertini di Caselle, tra i Comuni di San Maurizio Canavese e Leinì.
Il nuovo grande centro commerciale occuperà 114mila metri quadrati e conterà 230 negozi di brand internazionali con 2500 addetti e una stima di 12 milioni di visitatori all’anno.
A presentare il progetto, nella giornata di giovedì 24 ottobre, è stato Giuseppe Roveda, l’amministratore delegato di Aedes-Siiq.

La vicenda

La vicenda del Caselle Open Mall va avanti dal 2003 tra ricorsi, carte bollate e burocrazia.
Alcune settimane fa, la svolta, con il gruppo Aedes-Siiq che ha ritirato i permessi di costruzione, portando a termine così il lungo iter amministrativo.
Inoltre, ha depositato a Palazzo Civico le polizze fideiussorie, emesse da un pool di istituti assicurativi italiani ed esteri, di oltre 50 milioni di euro.
In più, nelle prossime settimane, il gruppo verserà 4,5 milioni di euro di oneri di urbanizzazione che si vanno a sommare agli 1,5 milioni di euro già versati.
L’investimento è di 350 milioni di euro, di cui 50 destinati alla modifica totale della viabilità.
Il mega centro commerciale sorgerà su una superficie commerciale utile di 114mila metri quadrati.
In arrivo il Caselle Open Mall: i lavori al via a metà 2020
In arrivo il Caselle Open Mall: i lavori al via a metà 2020
Al suo interno troveranno spazio negozi di vendita al dettaglio, aree dedicate al food, all’intrattenimento, anche a carattere educativo, tanti servizi, spazi e negozi fisici per gli acquisti online e la relativa consegna.
Per quanto riguarda i nomi dei brand che saranno accolti dal nuovo mega centro commerciale non si ha nessuna certezza, l’unica conferma è il National Geographic.
Tuttavia oltre 200 operatori hanno già presentato una manifestazione di interesse.

Le gare d’appalto

Inoltre, nei prossimi mesi sarà necessario organizzare le gare di appalto sia per le infrastrutture pubbliche che private.
Il Caselle Open Mall sarà anche green. Infatti, l’area sarà interamente ecosostenibile grazie ad un progetto realizzato unicamente con l’aiuto di un software.
Per il momento, gli accordi già sottoscritti coprono solo il 20% della superficie, mentre un altro 50% è in fase di trattativa e negoziazione.
I vertici di Aedes-Siiq auspicano di completare gli accordi entro l’apertura del centro, in modo da poter consegnare ed offrire agli utenti il famoso “pacchetto completo”.
Inizialmente, il progetto prevedeva la costruzione di un tradizionale shopping center, ma nel 2013 si invertì la rotta verso la formula dell’open mall.
Roveda ha spiegato che entro il 30 giugno 2020 dovrà essere espletata la gara per preparare l’area ad ospitare il grande cantiere e continuerà il reperimento delle risorse.
Nel frattempo proseguirà l’attività di vendita degli spazi.
Non tutti sono soddisfatti di questa nuova apertura. Infatti, il presidente di Ascom Cirié Stefano Faletti, nonostante la creazione di nuovi posti di lavoro, teme la desertificazione dei centri delle città a favore del grande mall.
Dunque, l’aeroporto torinese potrà godere della vicinanza del primo open mall in Italia con caratteristiche di innovazione, sostenibilità e tecnologie all’avanguardia, come i grandi aeroporti internazionali.

Tag
2090

Related Articles

2090
Back to top button
Close
Close