Trasporti

Ritardo ampliamento della metropolitana di Torino a Rivoli

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sono in ritardo i lavori di ampliamento della linea 1 della metropolitana di Torino a Rivoli. La data di inaugurazione è stata posticipata al 2025, un anno dopo il cronoprogramma iniziale. Questi ritardi sono in gran parte attribuibili alle conseguenze del Covid-19 e all’aumento dei costi delle materie prime, in particolare dell’acciaio.

I lavori iniziati nel 2020

Attualmente, la linea collega la stazione di piazza Bengasi a Fermi a Collegno, ma l’estensione prevede di portare la linea fino a Rivoli. Ma già nel 2020 è stato avviato primo lotto per collegare la zona Certosa-Collegno. Attualmente, i lavori si sono concentrati principalmente sulle opere civili, con le gallerie completate e l’installazione dei binari. Inoltre le porte delle banchine sono già state installate e si prevede che l’inaugurazione avverrà prima metà del 2025. Nel prossimo anno, sono previsti anche i primi lavori per la metro 2.

Covid-19 e dell’aumento costi materie prime

Purtroppo, il progetto di estensione della Linea Uno ha subito diversi ritardi che hanno causato una serie di conseguenze. Uno dei principali fattori che ha contribuito ai ritardi è stata la complessità delle operazioni di scavo e costruzione. La natura del terreno e la presenza di infrastrutture esistenti hanno reso necessario un approccio cauto e meticoloso per garantire la sicurezza. Inoltre il progetto ha subito diversi ostacoli a causa della pandemia di Covid-19 e dell’aumento dei prezzi delle materie prime.

Benefici per la città e la riqualificazione urbana

Oltre al vantaggio in termini di trasporto pubblico, l’estensione della linea 1 della metropolitana di Torino verso Rivoli Centro porterà anche a una riqualificazione urbana nella zona circostante le nuove stazioni. Infatti, le fermate della metropolitana saranno costruite vicino a ruderi industriali che saranno presto rigenerati, contribuendo così a un importante processo di riqualificazione urbana. Questo processo migliorerà l’aspetto della zona, ma stimolerà anche lo sviluppo economico del territorio.

Tag

Related Articles

Back to top button
Close