Mole24 Logo Mole24
Home » Territorio » Torino: quasi conclusi i lavori di pulizia del fiume Po

Torino: quasi conclusi i lavori di pulizia del fiume Po

Da Asja D'arcangelo

Giugno 29, 2023

torino-quasi-conclusi-i-lavori-di-pulizia-del-fiume-po

Torino spende 35 mila euro per tornare a fare splendere il Po: si sono quasi conclusi i lavori di pulizia del fiume che hanno visto rimuovere ramaglie e detriti per circa tre settimane.

Palazzo Civico si opera per rimuovere ramaglie e detriti da sotto i ponti di Torino

Fino a qualche giorno fa, in particolare nel tratto di Torino tra piazza Vittorio Veneto fino al confine sud della città, il Po era invaso da giganteschi cumuli di tronchi che la corrente aveva bloccato ai piedi dei ponti. I detriti sono stati trasportati nel fiume durante intensi nubifragi che tra maggio e giugno avevano colpito la città e presto sono diventati un problema. Oltre che rendere meno piacevole il paesaggio del lungo Po, avevano anche impedito ai canottieri di scendere in acqua per motivi di sicurezza.

Richiami Prodotti Italia App

In questi giorni, però, l’immagine del fiume sta migliorando giorno dopo giorno. Infatti, il Comune ha dato il via a tre settimane in cui diversi operai specializzati rimuoveranno le ramaglie dall’acqua. Aiutandosi con una chiatta dotata di ragno meccanico, saranno in grado di prelevare tutti i tronchi presenti sul fiume.

Tre settimane di lavori di pulizia sul fiume Po: quasi conclusi gli interventi a Torino

A Palazzo Civico, l’intervento di rimozione dei detriti dal Po costerà 35 mila euro. I lavori, partiti a età giugno, dovrebbero concludersi durante questo fine settimana: l’ultima fase degli interventi sta coinvolgendo un tratto di Po lungo 5 km che va dalla passerella Turin Marathon fino alla Gran Madre. I tronchi recuperati dal fiume, inoltre, saranno anche smarriti dalla ditta incaricata, che li porterà, con l’aiuto dei tecnici dell’Amiat fino agli eco-centri torinesi. L’unica nota negativa è che per tutto il corso dei lavori la navigazione sul fiume è stata interrotta in tutti i tratti interessati.

Il lavoro, però, non si concluderà solo con la rimozione dei tronchi bloccati sotto i ponti. Infatti, c’è un altro pezzo di Po invaso dalle ramaglie. Si tratta dell’area della traversa Michelotti, nel punto della diga subito dopo il ponte di piazza Vittorio. In questo punto il fiume ha depositato due grandi cumuli di tronchi che, però, non si possono raggiungere con la chiatta. Il Comune ha quindi deciso di non intervenire subito ma aspettare in modo da fare partire anche un secondo step di interventi. Infatti, in questa fase si rimuoveranno anche due alberi caduti nel fiume nei giorni di pioggia.

Asja D’Arcangelo

Asja D'arcangelo Avatar

Asja D'arcangelo

Studentessa di facoltà umanistiche all'Università di Torino. Appassionata di giornalismo, ama viaggiare e scoprire nuove culture.