Mole24 Logo Mole24
Home » Cronaca di Torino » Addio al piccolo Mirko: un flash mob di supereroi il suo ultimo desiderio

Addio al piccolo Mirko: un flash mob di supereroi il suo ultimo desiderio

Da Alessandro Maldera

Giugno 25, 2023

Il bambino di sette anni Mirko, che ha lottato contro il Sarcoma di Ewing, un terribile tumore ai polmoni, non ce l’ha fatta. Il suo ultimo desiderio, quello di vedere i suoi supereroi preferiti, è stato realizzato poco prima della sua prematura scomparsa. Questa è la storia del coraggioso piccolo guerriero e del toccante addio dei supereroi all’ospedale Regina Margherita.

Il Diagnosi del Sarcoma di Ewing

Mirko era ricoverato all’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Gli è stato diagnosticato il Sarcoma di Ewing, una forma particolarmente aggressiva di cancro che attacca i polmoni. Nonostante gli sforzi dei medici e l’amore incondizionato del padre, la malattia si è rivelata incurabile.

Richiami Prodotti Italia App

Un Sogno di Supereroi

Nel pieno della sua battaglia, il piccolo Mirko ha espresso un desiderio speciale: vedere i suoi supereroi preferiti. Così, il 2 giugno 2023, lo spazio antistante l’ospedale Regina Margherita si è riempito di un’insolita schiera di Spiderman, Super Mario e Batman. Tra loro c’erano anche dipendenti di un’azienda di edilizia acrobatica, travestiti da supereroi della Marvel, che si sono calati dall’edificio per salutare il piccolo.

L’Addio di un Padre

Alessio, il padre di Mirko, ha condiviso il triste annuncio della scomparsa del figlio. “Mirko ha cessato di soffrire, alle ore 22:45 ha esalato il suo ultimo respiro ed ora è finalmente libero di tornare a giocare sereno e senza sofferenza“.

Nel suo messaggio, ha ringraziato il reparto di oncologia dell’ospedale Regina Margherita e ha ricordato la lotta del figlio, che non ha mai perso il sorriso nonostante la malattia.

La Battaglia di Mirko

La lotta di Mirko contro il cancro è stata una battaglia titanica. Nonostante la malattia, il piccolo guerriero ha continuato a sorridere e a combattere con tutta la sua forza. Il padre ricorda con affetto il sorriso di Mirko, che non è svanito nemmeno nei suoi ultimi istanti di vita.

L’Iniziativa Super M

L’iniziativa “Super M“, dal nome di Mirko, è stata progettata per regalare al piccolo paziente qualche ora speciale con i suoi eroi. La ditta Vertical ha partecipato all’evento, mettendo a disposizione operatori specializzati in edilizia acrobatica. Vestiti da supereroi, si sono calati con le funi fino alla finestra del piccolo Mirko, portando sorrisi e regali a lui e agli altri bambini del reparto.

Una Festa di Maschere e Sorrisi

La festa organizzata per Mirko è stata un evento allargato, a cui hanno partecipato molti cittadini, mascherati da supereroi o meno. Il loro obiettivo era quello di permettere al piccolo di festeggiare in anticipo il suo compleanno, che purtroppo non avrebbe potuto raggiungere. Nonostante la tristezza, l’evento è stato un momento di gioia e solidarietà, un ricordo che rimarrà impresso nel cuore di tutti i partecipanti.

Il Saluto di un Campione

Nel corso della sua lotta, Mirko ha ricevuto la visita di un grande campione del calcio. L’ex centrocampista della Juventus, Claudio Marchisio, ha fatto visita al piccolo in ospedale, portando un po’ di sollievo e speranza in un momento di grande difficoltà.

L’Ultimo Saluto

Mirko è stato salutato per l’ultima volta presso la casa funeraria “Casa Athena” di Rivoli. I funerali si sono tenuti alla parrocchia Madonna di Campagna, a Torino, seguiti da un ultimo saluto nella sala del commiato del tempio crematorio Socrem di Torino.

Il Ricordo di Mirko

Il coraggio e la forza di Mirko rimarranno un esempio per tutti. Il suo sorriso, la sua gioia nel vedere i suoi supereroi, la sua lotta contro la malattia: tutto ciò ha reso Mirko un vero supereroe. E anche se la sua vita è stata breve, il suo ricordo vivrà per sempre nel cuore di tutti coloro che lo hanno conosciuto.

Alessandro Maldera Avatar

Alessandro Maldera

Giornalista, ha collaborato per molti anni con testate giornalistiche nazional e locali. Dal 2014 è il fondatore di mole24. Inoltre è docente di corsi di comunicazione web & marketing per enti e aziende