Mole24 Logo Mole24
Home » Eventi » L’Archivio Storico racconta Torino in una mostra unica

L’Archivio Storico racconta Torino in una mostra unica

Da Asja D'arcangelo

Giugno 15, 2023

larchivio-storico-racconta-torino-in-una-mostra-unica

Fatti storici e avvenimenti insoliti avvenuti a Torino nel corso degli anni saranno raccontati all’Archivio Storico grazie alla mostra “Torino che non c’è più. Curiosità, stranezze e immagini mai viste“. L’esposizione, pensata per celebrare la Notte degli Archivi, mette in mostra oltre 200 reperti, tra fotografie, documenti e disegni.

La Torino di ieri e di oggi raccontata da immagini e reperti dell’Archivio Storico

Uno tra i pezzi più rari che si possono ammirare alla mostra è il progetto originale della cuspide della Mole pensato e disegnato da Alessandro Antonelli. L’immagine storica ritrae anche il genio alato, che dal 1889 fino al 1904 sormontò la cupola. Infatti, dopo diversi anni, la statua fu distrutta da un uragano e fu quindi sostituita con l’attuale stella. Presente anche il dagherrotipo del 1850 che ritrae Fritz, l’elefante indiano di re Carlo Felice che abitava nei giardini di Stupinigi, assieme alla fotografia della giraffa che attraversò via Roma nel 1955.

Richiami Prodotti Italia App

Un’ampia sezione, inoltre, è dedicata al Teatro Regio, che festeggia i cinquant’anni dalla ricostruzione. All’Archivio Storico, perciò, ci saranno reperti che documentano la storia del teatro dall’8 febbraio 1936, data dell’incendio che distrusse la struttura, fino al 10 aprile 1973, giorno della sua rinascita.

Molte altre fotografie, poi, mettono a confronto il passato e il presente della città, mostrando come Torino sia cambiata nel corso del tempo.

Informazioni

La mostra, che durerà dal 9 giugno al 29 settembre, si trova presso l’Archivio Storico della Città di Torino, in via Barbaroux 32.

L’esposizione, a ingresso gratuito, sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.30.

Asja D’Arcangelo

Asja D'arcangelo Avatar

Asja D'arcangelo

Studentessa di facoltà umanistiche all'Università di Torino. Appassionata di giornalismo, ama viaggiare e scoprire nuove culture.