meteo Torino

Le piogge di maggio danno sollievo alla siccità in Piemonte

6130
Tempo di lettura: < 1 minuto

Le precipitazioni del Primo Maggio sono una piccola nota positiva all’interno di una prospettiva sempre più grave

Pioggia e neve sono ai livelli di novembre 2021

Le piogge di inizio maggio rappresentano una tregua per la siccità in Piemonte, sempre più grave in vista dell’estate. Infatti, gli oltre 100 mm caduti in diverse località della regione non possono certo fare il miracolo ma, in ogni caso, un po’ aiutano. Si spera che, in attesa dell’estate, il mese in corso possa regalare ancora qualche giorno di pioggia per pareggiare i conti.

Durante il “ponte” del Primo Maggio, si è arrivati a quota 150 mm di acqua nelle zone più settentrionali, come il Cuneese, e a più di 100 nel Biellese. Anche altre aree hanno registrato valori sopra i 100 mm, valore in diminuzione verso l’Appennino e la parte orientale. Infatti, Asti e il Monferrato hanno segnato una quantità minore di precipitazioni, tra i 20 e i 30 mm.

Torino, come altre località centrali, ha visto 50 mm di pioggia interessare il proprio territorio. Numeri che, uniti ai dati sulla neve (50 cm sopra i 2500 metri), sono da festeggiare. Infatti, dati del genere non si registravano da novembre 2021. Sebbene le previsioni meteo riportino una ripresa delle temperature in questa settimana, già nel weekend potrebbe tornare una fase di instabilità. Purtroppo, è improbabile che sia di uguale entità.

A maggio le piogge aiutano i fiumi a riprendersi parzialmente dalla siccità del Piemonte

Un ulteriore dato solo parzialmente positivo è che la pioggia di inizio maggio ha ridato vigore ai fiumi nella lotta alla siccità in Piemonte. Infatti, molti corsi d’acqua hanno migliorato la propria situazione, diventando anche pericolosi, come nel Cuneese. Secondo i dati di Arpa Piemonte, la situazione delle portate dei fiumi è passata da -78% a -60%.

Nonostante ciò, il quadro rimane estremamente grave e si prospetta un’estate ancora più torrida e secca dell’anno scorso. La crisi climatica sta facendo pagare un conto molto salato a tutta la regione e difficilmente si ribalterà la situazione.

Filippo Pio Monteverdi

Tag
6130

Related Articles

6130
Back to top button
Close