Trasporti

Torino: i taxi aumentano le tariffe e applicano l’adeguamento Istat

1561
Tempo di lettura: 2 minuti

A Torino, anche i costi delle corse in taxi saranno presto interessati dall’adeguamento Istat del 13,3%. Gli operatori di questo settore, che hanno subito prima gli effetti della pandemia e poi quelli dei rincari del carburante e dei pezzi di ricambio, si adeguano infatti all’inflazione.

Anche i taxi di Torino decidono di applicare l’adeguamento Istat

La spesa massima per andare dal centro all’aeroporto di Torino in taxi passerà presto da 36 a 40 euro. È il risultato degli adeguamenti Istat che, tra poco, interesseranno per l’appunto anche le corse in taxi.

Si tratta di una misura necessaria per i tassisti, perché a causa dell’inflazione anche le loro spese sono aumentate. La benzina, ora, costa più cara che in passato, e anche portare l’auto in officina è diventato un problema, con i rincari dei pezzi di ricambio. Chi ha scelto di investire su un’auto elettrica, in modo da evitare gli eccessivi costi di diesel e benzina, deve comunque ammortizzare il costo dell’acquisto.

Con i rincari delle corse aumenta anche la distanza tra tassisti e cittadinanza

Eppure, la cittadinanza non sembra capire le esigenze della categoria. Sui social, infatti, molti sono coloro che si lamentano degli eccessivi costi delle corse. Grazie ad applicazioni come Uber, infatti, le persone possono riuscire ad avere un servizio simile a un prezzo molto più competitivo. Altri, invece, si lamentano solo dei taxi torinesi, lamentando che le corse, qui, siano decisamente più care che in altre città.

Quello che preoccupa di più è sicuramente il costo del trasferimento verso l’aeroporto. Le persone, infatti, non sembrerebbero più disposte a spendere 40 euro per raggiungere lo scalo di Caselle. Questo perché presto sarà possibile fare lo stesso tragitto più rapidamente e pagando solo 4 euro, grazie al collegamento ferroviario tra Torino e Caselle. Già ora, però, gli autobus che partono dal Sandro Pertini riescono a portare i viaggiatori all’aeroporto al costo di 7 euro per corsa. Infine, i torinesi possono scegliere anche di raggiungere lo scalo grazie al car sharing, che dalla Ztl centrale di Torino a Caselle costa circa 20 euro.

Come funzionerà l’adeguamento Istat per quanto riguarda le tariffe dei taxi?

Gli aumenti, però, ovviamente non riguarderanno solo la tariffa per andare in aeroporto. Tutte le corse del taxi, infatti, saranno interessate dall’adeguamento Istat del 13,3%. Gli aumenti, però, non verranno applicati sull’intera tariffa, ma solo sulla sua parte variabile. In pratica, si continueranno a pagare 3,50 euro di prezzo fisso, mentre il costo legato al tempo speso a bordo del mezzo aumenterà.

C’è anche da ricordare che la tariffa massima di 40 euro per raggiungere l’aeroporto non sarà necessariamente il prezzo che si dovrà pagare alla fine. Se il taxi non dovesse trovare traffico e raggiungesse velocemente lo scalo, infatti, il cliente potrebbe comunque pagare di meno. In caso contrario, però, se ci dovessero essere incidenti o il veicolo dovesse rimanere bloccato a lungo, il cliente pagherebbe al massimo 40 euro, non un euro di più.

Asja D’Arcangelo

Tag
1561

Related Articles

1561
Back to top button
Close