Ambiente

Piantati 1000 alberi a Villaretto contro l’inquinamento

1714
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nel quartiere di Villaretto sono stati piantati 1000 alberi per creare un bosco che faccia da barriera contro l’inquinamento. L’iniziativa fa parte della campagna “Le città che respirano” promossa da Nespresso in collaborazione con AzzeroCO2 e Legambiente.

Un piccolo bosco crescerà a Villaretto

Il quartiere di Villaretto, situato a nord di Torino, da tempo soffre di una posizione “isolata” e rumorosa. Nelle immediate vicinanze, infatti, è presente la tangenziale Nord, sempre molto trafficata, e anche la discarica di Basse di Stura. Insieme rappresentano due fattori negativi e di disturbo per le attività quotidiane dei residenti, contribuendo all’inquinamento acustico e visivo, oltre che atmosferico.

Per rimediare alle esigenze più volte espresse dai residenti, nella giornata del 15 marzo 2023 sono stati piantati 1000 alberi e arbusti a Villaretto. La futura area verde, grande circa 10mila metri quadri, è situata tra la tangenziale Nord e strada Comunale.

Il progetto, suddiviso in due fasi, ha consentito di liberare la zona da piante invasive o morte, per poi piantare alberi e arbusti di specie diverse. Nello specifico si tratta di tigli, salici, meli, rosa canina e altri ancora che nell’arco di 5-7 anni misureranno anche 15 metri. L’obiettivo è quello di creare una barriera naturale e zone d’ombra.

Si stima che l’assorbimento di CO2 possa essere dell’ordine dei quintali all’anno, cui si aggiunge la funzione fonoassorbente contro i rumori del traffico cittadino. Inoltre, il piccolo bosco rappresenta sia un elemento di biodiversità ambientale ma anche un’area di svago e di riscatto sociale per un quartiere ai margini degli interventi di Torino.

Piantati 1000 alberi grazie a Nespresso e Legambiente

L’obiettivo dei 1000 alberi piantati a Villaretto rientra nella campagna “Le città che respirano” lanciata nel 2020 da Nespresso che prevede l’intervento in aree bisognose di tutela e ripristino ambientale. La campagna fa parte di un progetto più ampio, promosso da Legambiente con AzzeroCO2, chiamato “Mosaico Verde” volto alla forestazione di aree urbane ed extraurbane.

L’iniziativa di Legambiente ha già coinvolto 16 regioni e diverse aziende che collaborano nella gestione e tutela dei boschi.

Nel caso di Villaretto, sarà proprio AzzeroCO2 ad aiutare a occuparsi del bosco appena piantato con l’intento di accudirlo e garantire una crescita ottimale. In pochi anni, l’impatto degli alberi garantirà aria più pulita nell’area circostante, contrastando lo smog sempre più soffocante che attanaglia tutto il torinese.

Filippo Pio Monteverdi

Tag
1714

Related Articles

1714
Back to top button
Close