Urbanistica

Porta Susa: i lavori del nuovo hotel partiranno nel 2023

1416
Tempo di lettura: < 1 minuto

E’ ancora tutto fermo a Porta Susa. I lavori per trasformare la vecchia stazione ferroviaria in un nuovo albergo a 4 stelle non sono ancora partiti.

Dopo l’iniziale demolizione della struttura dello scorso anno, in cui è stata conservata solo la parte centrale che verrà mantenuta ed inglobata dalla nuova struttura ricettiva, i cantieri non sono ancora aperti.

Un ritardo di diversi mesi rispetto a quanto inizialmente preventivato e comunicato dalle istituzioni e dalla società committente, la catena Marriott.

La pandemia Covid-19 ha infatti messo i bastoni tra le ruote impedendo il regolare sviluppo dell’opera di ristrutturazione. Inizialmente, infatti, il nuovo hotel di piazza XVIII dicembre sarebbe, già, dovuto essere pronto per le Atp Finals del 2021.

Secondo quanto riferito a La Stampa dallo Studio Lombardini 22, che si occupa del restauro della parte centrale della vecchia stazione, l’inizio dei lavori avverrà col nuovo anno. Il 2023 porterà, oltre all’apertura del “cantiere della Marriott”, anche l’avvio dei lavori di urbanistica della zona della vecchia stazione.

Oltre alla riqualificazione dell’area, snodo del passaggio del trasporto pubblico su strada, verrà creata una nuova pista ciclabile. Un percorso che metterà in sicurezza i ciclisti verso piazza Statuto e in direzione corso Vittorio Emanuele.

L’edificio, nel progetto iniziale sarà alto 21 metri disposto su 7 piani e disporrà di 203 camere da letto. All’interno dell’hotel a 4 stelle della catena nord americana troveranno spazio anche un rinomato ristorante un ristorante a un lounge bar ed una terrazza. Oltre ad un’ampia sala congressi e meeting room

1416

Related Articles

1416
Back to top button
Close
Close