Cronaca di Torino

Torino: 80 palazzi senza teleriscaldamento per morosità

4095
Tempo di lettura: < 1 minuto

A Torino sono circa 80 le case e i condomini a cui Iren ha staccato l’afflusso del teleriscaldamento, causa insolvenza. Una situazione che riguarda tutta Italia, non solo la nostra città.

Bisogna sottolineare, però, che a Torino e in Provincia sono 170 immobili a cui è stato staccato il servizio. Ben il 5% del numero totale comunicato da Iren.

Quest’ultima infatti, ha reso noto che le abitazioni a livello nazionale a cui non viene elargito il servizio, causa debiti, sono 350

Dopo un primo caso in un condominio di Grugliasco, a cui a causa di un insolvenza di un condomine è stato sospeso il servizio a tutti, l’ultimo caso arriva da corso Tirreno.

Anche qui sono stati collocati i piombini per fermare il servizio di teleriscaldamento a causa di un debito di 37 mila euro. Ai residenti di corso Tirreno 160 non risulta nessuna richiesta di pagamento l’insolvenza pregressa. Per quanto nessuno mette in dubbio l‘esistenza del debito con la società che fornisce il servizio.

Iren sottolinea ad ora di aver chiuso solo il servizio che scalda l‘acqua del teleriscaldamento, non quella del sistema igienico sanitario. Per rispristinare l’erogazione al condominio sarà necessario che l’azienda rientri subito di almeno una parte del debito, per poi poter dilazione quanto manchi.

Un fenomeno, quello di dilazionare il pagamento delle bollette su più mesi in forte crescita, raddoppiato rispetto lo stesso periodo dell’anno scorso. Sono 11 mila coloro che hanno richiesto una dilazione nei pagamenti nel 2022, rispetto ai 6 mila del 2021.

Chiaro segnale di come la crisi si sia abbattuta pesantemente sul nostro territorio.

4095

Related Articles

4095
Back to top button
Close
Close