Cronaca di Torino

No agli alberi commemorativi della tragedia di via Genova

1411
Tempo di lettura: 2 minuti

I condomini di via Genova, luogo nel quale lo scorso dicembre tre operai sono rimasti vittime del crollo di una gru, non hanno dato il loro consenso a piantare tre alberi in memoria della tragedia che ha scosso tutta Torino

Gli alberi, accompagnati da una targa commemorativa, sarebbero stati posizionati in un piccolo giardino privato ai civici 116-120.

Questo luogo, infatti, è il punto corrispondente al cedimento che ha tolto la vita ai tre operai.

La proposta era arrivata dalla Circoscrizione 8, quando venticinque consiglieri avevano dichiarato di essere disposti ad autotassarsi per poter procedere al posizionamento delle piante.

Il consorzio dei condomini di via Genova boccia l’iniziativa per la memoria

La preoccupazione maggiore del consorzio contrario alla proposta è quella della gestione e della cura dell’installazione.

I condomini, infatti, dichiarano di avere ricevuto, da parte della Circoscrizione, poche informazioni riguardo la gestione sul medio-lungo periodo delle piante e della targa.

Il gruppo rappresenta i condomini di sei stabili presenti nei pressi del giardino interessato.

Durante l’ultima riunione dei condomini la proposta è stata bocciata definitivamente alla presenza di sei rappresentanti.

Ognuno era il portavoce di uno degli stabili in questione, edifici che, nel complesso, contano 150 famiglie.

Dal consorzio fanno sapere di non essere contrari all’iniziativa in sé, ma al fatto che gli alberi vengano piantati all’interno del giardino. 

Il punto scelto, inoltre, sarebbe anche difficile da raggiungere per via delle siepi.

La proposta dei condomini, perciò, è quella di installare una targa direttamente sul marciapiede, di fronte al punto verde luogo della tragedia.

Inoltre, il consorzio si dice disposto ad ascoltare delle proposte più dettagliate da parte della Circoscrizione, in modo da poterle valutare adeguatamente.

Torino: i dettagli sull’iniziativa per ricordare la tragedia di via Genova

Ѐ Alberto Loi Carta, coordinatore alla Viabilità della Circoscrizione 8, a rendere pubblica la decisione del consorzio.

I condomini hanno infatti comunicato le loro intenzioni alla Circoscrizione tramite un messaggio Whatsapp.

Una volta ricevuto il verbale completo dell’assemblea, il consiglio della Otto deciderà come procedere.

La decisione di piantare gli alberi era stata presa dopo quattro mesi dal tragico incidente in cui Filippo Falotico, Roberto Peretto e Marco Pozzetti avevano perso la vita.

I tre avevano il compito di sistemare il tetto proprio dello stabile al 116-120 di via Genova.

Ad un certo punto, però, il braccio telescopico della gru sulla quale stavano lavorando, si era piegato.

Il punto in cui il traliccio si era schiantato a terra, oggi rimane, per ordine della procura, sotto sequestro.

Via Genova: non tutti i condomini bocciano l’iniziativa

Non tutti i residenti di via Genova, però, sono d’accordo con la decisione presa dal consorzio.

I condomini favorevoli, infatti, dicono che della manutenzione avrebbe potuto benissimo occuparsene chi, già ora, ha il compito di tenere in ordine il parco.

Anche se questo avesse comportato una spesa a famiglia di 20 euro l’anno, sarebbero stati ben felici di pagare per poter realizzare l’istallazione.

Altri condomini, invece, non erano proprio al corrente della situazione, anche se avrebbero voluto potersi esprimere a favore di un’iniziativa di grande valore simbolico.

Per gli abitanti di via Genova, infatti, la tragedia dello scorso dicembre aveva lasciato un segno profondo.

Per queste ragioni molti non riescono a capire come sia stato possibile rifiutare il progetto per una pura problematica di gestione.

Asja D’Arcangelo

1411

Related Articles

1411
Back to top button
Close
Close