Urbanistica

Torino: il Trincerone verrà ceduto alla Città per i lavori sulla linea 2

2188
Tempo di lettura: < 1 minuto

I lavori per la realizzazione della nuova linea della metropolitana di Torino fanno un piccolo passo in avanti.

Nel 2023, infatti, la società Regio Parco cederà gratuitamente al Comune l’intera area del Trincerone, sulla quale è previsto il passaggio della linea 2 della metro di Torino.

É stato Paolo Mazzoleni, assessore all’Urbanistica della Città, a divulgare i nuovi dettagli sulle tempistiche del passaggio di proprietà.

La data è arrivata in risposta ad un’interpellanza presentata da Domenico Garcea, consigliere comunale di Forza Italia.

Il Trincerone: una striscia di verde segnata dal degrado

Il Trincerone è una linea, ormai dismessa, che collegava lo Scalo Vanchiglia con la ferrovia Torino-Milano

La linea, rimasta attiva fino agli anni Settanta, oggi è una sorta di bosco urbano, abitato da varie specie di erbe, alberi ed arbusti.

L’area verde, però, non è apprezzata da chi abita nei suoi dintorni: la zona, infatti, negli anni è diventata un ricettacolo di immondizia.

Nonostante nel corso degli anni il Trincerone sia stato pulito più volte, la sporcizia torna sempre inesorabilmente ad accumularsi in questa striscia verde. 

Linea 2: i lavori della metro coinvolgeranno l’area dell’ex Trincerone

Il Trincerone, che si estende tra via Gottardo e via Sempione, al momento appartiene alla società Regio Parco.

Grazie ad un accordo firmato nel 2016 è proprio questo soggetto privato a doversi occupare dell’area, provvedendo alla bonifica dell’area nord e alle operazioni di rimozione dei rifiuti, prima di consegnare la zona ufficialmente alla Città.

Per questo motivo, il 4 marzo scorso, sono cominciate le procedure di pulizia del Trincerone, che hanno previsto il taglio dei rovi presenti nella zona e la rimozione di diversi chili di spazzatura.

Una volta ceduto alla Città, il Trincerone entrerà a fare parte delle aree di Torino che verranno coinvolte nella realizzazione della linea 2 della metropolitana.

I treni che percorreranno il nuovo tragitto, dopo essere passati in via Bologna, attraverseranno quest’area prima di arrivare nei pressi dell’ospedale San Giovanni Bosco.

Asja D’Arcangelo

2188

Related Articles

2188
Back to top button
Close
Close