Articoli HPTerritorio

Economia, il prezzo della benzina torna a 2€: vanificati i tagli del governo

876
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Governo ha tagliato, momentaneamente, le accise sul carburante, ma i nuovi rincari sul petrolio sono tornati ad alzare il prezzo della benzina.

A Torino, nelle settimane scorse, le pompe bianche sono state prese d’assalto dagli automobilisti per evitare spese troppo esose.

Il Piemonte, come tutte le regioni di Italia, sta soffrendo il rincaro dei prezzi con il prezzo del cibo schizzato su, anche del 50%.

Dopo giorni di tregua adesso la situazione potrebbe nuovamente crollare per il rialzo del costo del carburante, con alcune pompe di benzina che hanno visto crescere di molto i prezzi rispetto alla valutazione delle ultime settimane.

Il prezzo della benzina torna a toccare i 2€ a Torino: i dettagli

Il costo del petrolio ha visto un rialzo che potrebbe compromettere il taglio delle accise del governo.

Infatti in settimana il costo del carburante aveva toccato anche l’euro e settanta, ma adesso si vedono i primi rincari.

A Torino, in corso Moncalieri, il servito è tornato alla soglia dei 2€, 1.99€ per l’esattezza. Il caso non si allontana dagli altri distributori della città, con una media cittadina che tocca 1.90€ per il servito.

Il self service invece ha ancora costi popolari, con i prezzi che si attestano a 1.73€ per il diesel e 1.83€ per quanto riguarda la benzina.

I possessori con auto a diesel sorridono, con un prezzo che è tornato inferiore alla verde. Anche il GPL ha subito una battuta d’arresto per l’alzamento dei costi, con un costo che ora si aggira sui novanta centesimi.

876

Related Articles

876
Back to top button
Close
Close