Articoli HPTerritorio

Torino, in corso Grosseto grave violazione di velocità: toccati i 175 km/h

1894
Tempo di lettura: < 1 minuto

Ci troviamo a Torino, in Corso Grosseto, ed è qui che la Polizia Municipale ha beccato una 500 Abarth sfrecciare ai 175 chilometri orari, palese violazione di velocità.

Si tratta di una velocità folle, intollerabile persino in autostrada. Ancor più inammissibile in un contesto urbano, dove i rischi per l’incolumità pubblica sono ben maggiori.

Il Comandante Vicario, Alessandro Parigini, dopo l’analisi del consueto report sui controlli stradali afferma che oltre alle solite violazioni dei divieti, è emerso anche un folle record di velocità, mai registrato prima d’ora in città: 175 chilometri orari in Corso Grosseto, nel tratto compreso tra Strada Altessano e Piazza Manno.

Grave violazione di velocità in Corso Grosseto: i dettagli

Il comando dei vigili urbani di Torino da tempo, e con ogni mezzo lavora al fine di tutelare i cittadini ligi alle regole. In campo la polizia municipale sta impegnando sempre più tecnologia, come i semafori T-Red per monitorare gli incroci a rischio.

L’auto protagonista della violazione era già passata una volta davanti all’apparecchiatura elettronica alla velocità di 95 km/h, per poi sfrecciare ai 175 chilometri orari nella corsia di transito opposta, probabilmente nella convinzione di essere fuori dal raggio di azione del laser degli agenti del Reparto Radiomobile.

Per il conducente una multa salatissima di quasi duemila euro e probabile revoca della patente.

Sono numerose le violazioni dei limiti di velocità in più punti di Torino. In Corso Sacco e Vanzetti, dove il limite è di 70 chilometri orari, le violazioni rilevate dagli agenti del Comando Territoriale IV sono state 135. La velocità di punta in questo tratto è di 140 chilometri orari.

In Corso Orbassano, invece, sono stati rilevati 28 superamenti di velocità, di cui 6 hanno comportato il ritiro della patente.

I vigli di Torino, invece, nel 2021, hanno ritirato complessivamente 878 patenti.

1894

Related Articles

1894
Back to top button
Close
Close